Sentenza Nº 52411 della Corte Suprema di Cassazione, 21-11-2018

Data di Resoluzione:21 Novembre 2018
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
sui ricorsi proposti da
Bet Giovanni, nato a Lovere il 19-06-1972
Macario Luigi, nato a Costa Volpino il 06-06-1943
Salvetti Giuseppe, nato a Carona il 11-11-1948
Pagani Vittore Giovanni, nato a Bergamo il 13-07-1954
Milioni Luigi, nato a Bergamo il 30-03-1953
Danesi Fabio, nato a Bergamo il 13-04-1967
avverso la sentenza del 12-02-2015 della Corte di appello di Brescia;
visti gli atti, il provvedimento impugnato e i ricorsi;
sentita la relazione svolta dal Consigliere Vito Di Nicola;
udito il Procuratore Generale in persona del dott. Paola Filippi che ha concluso
per l'inammissibilità dei ricorsi;
Penale Sent. Sez. 3 Num. 52411 Anno 2018
Presidente: CAVALLO ALDO
Relatore: DI NICOLA VITO
Data Udienza: 19/06/2018
Corte di Cassazione - copia non ufficiale
uditi per i ricorrenti l'avv. Flavio Cospito, anche in sostituzione dell'avv. Pietro
Ferrari, l'avv. Mauro Moretti e l'avv. Andrea Pezzotta che hanno concluso per
l'accoglimento dei ricorsi.
/
/
/
/
/
2
/
Corte di Cassazione - copia non ufficiale
RITENUTO IN FATTO
1. Giovanni Bet, Luigi Macario, Giuseppe Salvetti, Vittore Giovanni Pagani,
Luigi Milioni e Fabio Danesi ricorrono per cassazione impugnando la sentenza
indicata in epigrafe con la quale, per quanto qui interessa, la Corte di appello di
Brescia, in parziale riforma della sentenza emessa dal tribunale di Bergamo, ha
dichiarato non doversi procedere nei confronti di Giuseppe Salvetti, in relazione
all'imputazione a lui ascritta al capo 24, per essere il reato estinto per
intervenuta prescrizione, rideterminando la pena inflittagli in mesi otto di
reclusione per le residue imputazioni a suo carico; ha assolto Vittore Giovanni
Pagani dall'imputazione a lui ascritta al capo 26 (limitatamente alle fatture
emesse ai numeri 1-5/2006 nonché ai numeri 1-8/2007) e dall'imputazione a lui
ascritta al capo 27 (limitatamente alla fattura emessa al n. 7/2007), per non
avere commesso il fatto; ha dichiarato non doversi procedere nei confronti di
Vittore Giovanni Pagani, in relazione all'imputazione a lui ascritta al capo 26
(limitatamente alle fatture emesse ai numeri 9-16/2007) e in relazione
all'imputazione a lui ascritta al capo 27 (limitatamente alle fatture emesse ai
numeri 12- 14/2007) per essere il reato a lui ascritto estinto per intervenuta
prescrizione, e per l'effetto rideterminando in anni uno, mesi uno e giorni
quindici di reclusione la pena inflittagli per le residue imputazioni; ha dichiarato
non doversi procedere nei confronti di Luigi Milioni, in relazione all'imputazione a
lui ascritta al capo 41 (limitatamente alle fatture emesse ai numeri 5 e 9/2007
nei confronti di P.P.S. S.r.l.) e in relazione all'imputazione a lui ascritta al capo
49 (limitatamente alle fatture emesse ai ai numeri 2-9/2007 nei confronti di
P.P.S. S.r.l.), per essere il reato a lui ascritto estinto per intervenuta
prescrizione, e per l'effetto rideterminando in anni uno, mesi dieci di reclusione
la pena inflittagli per le residue imputazioni; ha concesso a Giovanni Bet il
beneficio della sospensione condizionale della pena; ha ridotto la pena inflitta a
Luigi Macario e Fabio Danesi a mesi otto di reclusione ciascuno, confermando nel
resto l'impugnata sentenza.
Agli imputati sono stati contestati (Capo 25 a Salvetti) il reato di cui
all'articolo 2 del decreto legislativo 10 marzo 2000, n. 74, perché, nella sua
qualità di amministratore unico e legale rappresentante della società
Oleodinamica Sebina s.r.I., al fine di evadere le l'imposta sui redditi e sul valore
aggiunto, indicava nella dichiarazione annuale dei redditi e IVA - Modello unico
2008 - periodo d'imposta 2007 - della società Oleodinamica Sebina s.r.I., fatture
afferenti ad operazioni oggettivamente inesistenti; il reato (capo 28 a Pagani) di
cui all'articolo 8 del decreto legislativo 10 marzo 2000, n. 74, perché, nella
qualità di amministratore di fatto della società P.P.S. s.r.l. e con più azioni
3
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA