Sentenza Nº 52122 della Corte Suprema di Cassazione, 30-12-2019

Data di Resoluzione:30 Dicembre 2019
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
sul ricorso proposto da:
DIMITA DOMENICO nato a SANTERAMO IN COLLE il 29/03/1952
avverso la sentenza del 12/10/2018 della CORTE APPELLO di POTENZA
visti gli atti, il provvedimento impugnato e il ricorso;
udita la relazione svolta dal Consigliere ANGELO CAPUTO
Uditi in pubblica udienza il Sostituto Procuratore generale della Repubblica
presso questa Corte di cassazione Felicetta Marinelli, che ha concluso per il
rigetto del ricorso e, per il ricorrente, l'avv. Vincenzo Comi, in sostituzione
dell'avv. Bruno Oliva, che ha concluso per l'accoglimento del ricorso.
RITENUTO IN FATTO
1. Con sentenza deliberata il 12/10/2018, la Corte di appello di Potenza, per
quanto è qui di interesse, ha confermato la sentenza del 16/07/2014 con la
quale il Tribunale di Matera, sempre per quanto è qui di interesse, aveva
dichiarato Domenico Dimita responsabile, in concorso con Paolo Ferri e quali
cogestori di fatto della ditta individuale Bruno Cotugno, dichiarata fallita in data
08/03/2006, dei reati di bancarotta fraudolenta patrimoniale (per aver
Penale Sent. Sez. 5 Num. 52122 Anno 2019
Presidente: MICCOLI GRAZIA
Relatore: CAPUTO ANGELO
Data Udienza: 13/12/2019
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA