Sentenza Nº 51969 della Corte Suprema di Cassazione, 16-11-2018

Data di Resoluzione:16 Novembre 2018
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
sul ricorso proposto da
Maniaci Antonino, nato il 16/09/1954 a Mistretta
avverso la sentenza emessa in data 19/04/2017 dalla Corte di appello di Messina
visti gli atti, la sentenza impugnata e il ricorso;
udita la relazione svolta dal consigliere Massimo Ricciarelli;
udito il Pubblico Ministero, in persona del Sostituto Procuratore generale
Elisabetta Cesqui, che ha concluso per l'annullamento senza rinvio per
prescrizione del reato;
udito il difensore, Avv. Antonella Leopizzi, in sost. dell'Avv. Tommaso Calderone,
che ha insistito nel ricorso, chiedendone l'accoglimento.
RITENUTO IN FATTO
1. Con sentenza del 19/4/2017 la Corte di appello di Messina ha
parzialmente riformato, rideterminando la pena, quella del Tribunale di Patti del
4/7/2014, con cui Maniaci Antonifiaè stato riconosciuto colpevole del delitto di
Penale Sent. Sez. 6 Num. 51969 Anno 2018
Presidente: PETRUZZELLIS ANNA
Relatore: RICCIARELLI MASSIMO
Data Udienza: 17/10/2018
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA