Sentenza Nº 51419 della Corte Suprema di Cassazione, 19-12-2013

Data di Resoluzione:19 Dicembre 2013
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
su ricorso proposto da:
THIAM MOR nato il 05/07/1974, avverso la sentenza del 21/03/2013 della Corte
di Appello di Cagliari;
Visti gli atti, la sentenza ed il ricorso;
udita la relazione fatta dal Consigliere dott. Geppino Rago;
udito il Procuratore Generale in persona del dott. Luigi Riello che ha concluso per
il rigetto;
udito il difensore avv.to
Alessandro Melis che ha concluso per l'accoglimento;
FATTO e DIRITTO
1.
Con sentenza del 21/03/2013, la Corte di Appello di Cagliari, in riforma
della sentenza pronunciata dal giudice monocratico del Tribunale della medesima
città in data 16/12/2009, dichiarava THIAM Mor colpevole dei delitti di cui agli
artt. 474 e 648 cod. pen.
2.
Avverso la suddetta sentenza, l'imputato, a mezzo del proprio difensore,
ha proposto ricorso per cassazione deducendo i seguenti motivi:
2.1.
VIOLAZIONE DELL'ART.
474
COD. PEN.
per avere la Corte ritenuto - senza
alcuna prova - che i marchi e segni distintivi della merce sequestrata fossero
contraffatti e che la suddetta merce fosse detenuta al fine della vendita.
2.2.
VIOLAZIONE DELL'ART.
648
COD. PEN.
per avere
la Corte
ritenuto
la
sussistenza del suddetto reato nonostante non vi fosse alcuna prova che
1
Penale Sent. Sez. 2 Num. 51419 Anno 2013
Presidente: PETTI CIRO
Relatore: RAGO GEPPINO
Data Udienza: 04/12/2013
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA