Sentenza Nº 51199 della Corte Suprema di Cassazione, 10-12-2014

Data di Resoluzione:10 Dicembre 2014
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
sul ricorso proposto nell'interesse di
Landolina Pietro, nato a Palermo il 29/06/1971
avverso la sentenza della Corte d'appello di Palermo in data 24/04/2013
Visti gli atti, il provvedimento impugnato e il ricorso;
udita la relazione svolta in pubblica udienza dal consigliere Guglielmo Leo;
udite le conclusioni del Procuratore generale, in persona del sostituto dott.
Francesco Mauro Iacoviello, che ha chiesto dichiararsi inammissibile il ricorso;
udito il Difensore della parte civile Sos Impresa, avv. Fausta Maria Amato,
intervenuto anche quale sostituto dell'avv. Ettore Barcellona, per la parte civile
Federazione Confindustria, e dell'avv. Gaetano Lanfranca, per la parte civile
Federazione Confcommercio; l'avv. Amato ha chiesto rigettarsi il ricorso, e
condannare il ricorrente alla rifusione delle spese un favore delle parti
rappresentate;
udito il Difensore dell'imputato, avv. Enrico Tignini, che ha chiesto l'accoglimento
del ricorso.
Penale Sent. Sez. 6 Num. 51199 Anno 2014
Presidente: LACORTESUPREMADICASSAZIONESESTASEZIONEPENALECOMPOSTADATITOGARRIBBA
Relatore:
Data Udienza:
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA