Sentenza Nº 50825 della Corte Suprema di Cassazione, 08-11-2018

Data di Resoluzione:08 Novembre 2018
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
sul ricorso proposto da
Costan Biedo Marco, nato a Premosello-Chiovenda il 25/11/1963
avverso l'ordinanza del 21/09/2016 del Tribunale di Verbania
sentita la relazione svolta dal consigliere Angela Tardio;
lette le richieste del Pubblico Ministero, in persona del Sostituto Procuratore
generale Sante Spinaci, che conclude per il rigetto del ricorso.
RITENUTO IN FATTO
1. Con ordinanza del 21 settembre 2016 il Tribunale di Verbania, in funzione
di giudice dell'esecuzione, ha rigettato le istanze avanzate da Costan Biedo
Marco, volte alla declaratoria di non esecutività della sentenza n. 472/2014,
emessa dal medesimo Ufficio e definitiva il 16 gennaio 2015, e alla restituzione in
termini per la sua impugnazione, e ha revocato, in accoglimento della richiesta
del Pubblico Ministero, il beneficio della sospensione condizionale della pena
concesso al condannato con la medesima sentenza.
1.1. Il Tribunale, che premetteva che questa Corte, cui gli atti erano stati
trasmessi ex art. 625-ter cod. proc. pen., glieli aveva restituiti con ordinanza in
Penale Sent. Sez. 1 Num. 50825 Anno 2018
Presidente: MAZZEI ANTONELLA PATRIZIA
Relatore: TARDIO ANGELA
Data Udienza: 26/10/2017
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA