Sentenza Nº 50570 della Corte Suprema di Cassazione, 16-12-2019

Data di Resoluzione:16 Dicembre 2019
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
sui ricorsi proposti da:
AMARANTE LUIGI nato a NAPOLI il 14/05/1969
ANGIULLO ANTONIO nato a BARLETTA il 16/11/1973
BALDASSARRE GIOACCHINO nato a TERLIZZI il 09/02/1980
BALDASSARRE VINCENZO nato a TERLIZZI il 07/06/1988
COLANGELO LUIGI nato a TRANI il 05/07/1984
DI LIDDO EMANUELE nato a BISCEGLIE il 14/12/1981
DI LIDDO VINCENZO nato a BISCEGLIE il 27/06/1965
DI STEFANO ANTONIO nato a ANDRIA il 09/05/1991
DI TRANI MAURIZIO nato a ANDRIA il 11/02/1980
LARMINO ASSUNTA nato a MARANO DI NAPOLI il 08/05/1946
MIGLIACCIO ANNA LUISA nato a VILLARICCA il 21/03/1977
MIGLIACCIO MICHELE nato a VILLARICCA il 30/01/1976
SALERNO ANTONIO nato a BISCEGLIE il 09/01/1987
SASSO VINCENZO nato a BISCEGLIE il 23/03/1974
VENTURA VINCENZO nato a CORATO il 22/09/1964
DI PINTO FILIPPO nato a BISCEGLIE il 15/09/1992
Penale Sent. Sez. 4 Num. 50570 Anno 2019
Presidente: BRICCHETTI RENATO GIUSEPPE
Relatore: CAPPELLO GABRIELLA
Data Udienza: 26/11/2019
Corte di Cassazione - copia non ufficiale
avverso la sentenza del 25/07/2018 della CORTE di APPELLO di BARI
visti gli atti, il provvedimento impugnato e il ricorso;
svolta la relazione dal Consigliere GABRIELLA CAPPELLO;
udito il Procuratore generale in persona del sostituto TOMASO EPIDENDIO, il
quale ha concluso chiedendo l'annullamento con rinvio della sentenza impu-
gnata per nuovo giudizio limitatamente al reato di cui al capo A) per Baldas-
sarre Gioacchino e per Baldassarre Vincenzo;
l'annullamento con rinvio della sentenza impugnata limitatamente alla ride-
terminazione della pena per Salerno Antonio e alla rideterminazione dell'au-
mento per la continuazione in riferimento al reato di cui ai capi D ed E per
Angiullo Antonio, capo F per Di Liddo Emanuele, capo L per Di Stefano Anto-
nio, capo Al per Larmino Assunta e Migliaccio Anna Luisa, capo Al e L per
Migliaccio Michele e capo G per Sasso Vincenzo;
il rigetto nel resto dei ricorsi di Angiullo Antonio, Baldassarre Gioacchino,
Larmino Assunta, Migliaccio Anna Luisa e Sasso Vincenzo;
l'inammissibilità nel resto dei ricorsi di Salerno Antonio, Sasso Vincenzo, Di
Liddo Emanuele, Di Stefano Antonio e Migliaccio Michele;
il rigetto dei ricorsi per Colangelo Luigi, Di Filippo Emanuele, Di Liddo Vin-
cenzo e Di Trani Maurizio;
l'inammissibilità dei ricorsi proposti nell'interesse di Amarante Luigi e Ventu-
ra Francesco con l'adozione dei conseguenti provvedimenti ai sensi dell'art.
616 c. p. p.
Preliminarmente l'avv. ARICO' GIOVANNI del foro di ROMA deposita nomina
a difensore di fiducia della ricorrente LARMINO ASSUNTA.
E' presente l'avvocato DI MARZIO FRANCESCO del foro di TRANI in difesa di
DI LIDDO VINCENZO, che insiste per l'accoglimento del ricorso.
L'avvocato DI MARZIO sostituisce oralmente l'avv. DARDES STEFANO NICO-
LA del foro di TRANI in difesa di AMARANTE LUIGI, SALERNO ANTONIO e di
DI PINTO FILIPPO e riportandosi ai motivi del ricorso ne chiede l'accoglimen-
to.
E' presente l'avvocato TESSITORE GIUSEPPE del foro di SANTA MARIA CA-
PUA VETERE in difesa di COLANGELO LUIGI, che si riporta ai motivi del ricor-
so.
E' presente l'avvocato TARRICONE MARIALUISA del foro di TRANI in difesa di
DI STEFANO ANTONIO, che si riporta ai motivi del ricorso chiedendone l'ac-
coglimento.
E' presente l'avvocato DE PASCALIS GIANGREGORIO del foro di TRANI in di-
fesa di BALDASSARRE GIOACCHINO, BALDASSARRE VINCENZO e DI TRANI
Corte di Cassazione - copia non ufficiale
MAURIZIO, che riportandosi alle conclusioni del P.G. insiste per l'accoglimen-
to del ricorso dei propri assistiti.
E' presente l'avvocato CHIARIELLO GIANCARLO del foro di BARI in difesa di
LARMINO ASSUNTA, MIGLIACCIO ANNA LUISA e di
MIGLIACCIO MICHELE, che riportandosi ai motivi del ricorso ne chiede l'ac-
coglimento.
L'avv. ARICO GIOVANNI del foro di ROMA, difensore di LARMINO ASSUNTA
insiste per l'annullamento della sentenza impugnata.
E' presente l'avv. VIGILANTI BRUNO del foro di BARI, difensore di MIGLIAC-
CIO ANNA LUISA e di MIGLIACCIO MICHELE, che presentandosi all'odierna
udienza intende riparare all'omessa notifica ed insistendo nell'accoglimento
del ricorso chiede l'annullamento della sentenza impugnata.
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA