Sentenza Nº 50515 della Corte Suprema di Cassazione, 29-11-2016

Data di Resoluzione:29 Novembre 2016
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
sul ricorso proposto da
Monaco Elia, nato a Foggia il 6/9/1985
avverso l'ordinanza del 18/3/2016 del Tribunale del riesame di Foggia;
visti gli atti, il provvedimento impugnato ed il ricorso;
sentita la relazione svolta dal consigliere Enrico Mengoni;
lette le conclusioni del Pubblico Ministero, in persona del Sostituto
Procuratore generale, che ha concluso chiedendo il rigetto del ricorso
RITENUTO IN FATTO
1.
Con ordinanza del 18/3/2016, il Tribunale del riesame di Foggia rigettava
il ricorso proposto da Elia Monaco avverso il decreto di sequestro probatorio
emesso dal pubblico ministero in sede il 23/2/2016 e, per l'effetto, confermava il
vincolo su un terreno di proprietà dello stesso, indagato in ordine al reato di cui
all'art. 44, d.P.R. 6 giugno 2001, n. 380.
2.
Propone ricorso per cassazione il Monaco, a mezzo del proprio difensore,
deducendo - con unico motivo - la carenza di motivazione e l'erronea
applicazione degli artt. 125, 355 cod. proc. pen., 42, 111 Cost.. Il Tribunale si
Penale Sent. Sez. 3 Num. 50515 Anno 2016
Presidente: FIALE ALDO
Relatore: MENGONI ENRICO
Data Udienza: 13/10/2016
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA