Sentenza Nº 46899 della Corte Suprema di Cassazione, 19-11-2019

Data di Resoluzione:19 Novembre 2019
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
Sul ricorso proposto dal Procuratore Generale presso la Corte di appello di Roma
avverso la sentenza emessa dalla Corte di appello di Roma il 07/06/2018 nel procedimento a
carico di Feliciani Nazzareno, nato a L'Aquila il 02/03/1964
visti gli atti, il provvedimento impugnato e il ricorso;
udita la relazione svolta dal Consigliere, Pietro Silvestri;
udito il Sostituto Procuratore Generale, dott. Sante Spinaci, che ha concluso chiedendo
l'annullamento con rinvio della sentenza impugnata;
udito l'avv. Enzo Musco, difensore dell'imputato, che ha concluso chiedendo il rigetto del
ricorso:
RITENUTO IN FATTO
1. La Corte di appello di Roma, in riforma della sentenza di condanna emessa all'esito del giudizio
abbreviato di primo grado, ha assolto Feliciani Naziareno dal reato di corruzione propria perché il
fatto non sussiste.
1.1. All'imputato è contestato, in qualità di pubblico ufficiale - quale funzionario del Corpo dei
vigili del fuoco di Roma preposto all'istruttoria e al rilascio della certificazione di prevenzione incendi
- di essersi fatto dare o promettere da tale Esposito Antonio, professionista incaricato da Carrefour
Penale Sent. Sez. 6 Num. 46899 Anno 2019
Presidente: MOGINI STEFANO
Relatore: SILVESTRI PIETRO
Data Udienza: 30/04/2019
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA