Sentenza Nº 43916 della Corte Suprema di Cassazione, 29-10-2019

Data di Resoluzione:29 Ottobre 2019
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
sul ricorso proposto da:
ABBATE FRANCESCO nato a PALERMO il 05/05/1954
avverso la sentenza del 8/3/2018 della Corte d'appello di Palermo
sentita la relazione svolta dal Consigliere Sergio Di Paola;
Udito il Pubblico ministero in persona del Sostituto Procuratore generale Stefano
Tocci, che ha concluso chiedendo rigettarsi il ricorso;
Udito l'Avv. Fausto Maria Amato, nell'interesse delle parti civili Zangara Maria
Rosa, Acquaro Maurizio, Programma Antonino, Solidaria scs Onlus,
Coordinamento delle vittime dell'estorsione, dell'usura e della mafia, Sos
Impresa, che ha concluso associandosi alle richieste del Procuratore generale,
chiedendo il rigetto del ricorso e depositando nota spese;
Udita l'Avv. Ilaria Brunelli, in sostituzione dell'Avv. Salvatore Forello,
nell'interesse della parte civile Affatigato Claudio, che ha depositato conclusioni
scritte e nota spese;
Udito l'Avv. Vincenzo Zummo che ha concluso chiedendo accogliersi il ricorso
RITENUTO IN FATTO
1. La Corte d'appello di Palermo con sentenza in data 8 marzo 2018 ha
parzialmente riformato la sentenza pronunciata nei confronti di Abbate
Francesco dal G.i.p. del Tribunale di Palermo il 2 dicembre 2014, riducendo le
Penale Sent. Sez. 2 Num. 43916 Anno 2019
Presidente: GALLO DOMENICO
Relatore: DI PAOLA SERGIO
Data Udienza: 04/10/2019
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA