Sentenza Nº 43397 della Corte Suprema di Cassazione, 23-10-2019

Data di Resoluzione:23 Ottobre 2019
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
sul ricorso proposto nell'interesse di:
Rasizzi Fortunata, nata a Noto il 15.12.1982,
nel procedimento a carico di Rasizzi Fortunato, nato a Noto il 6.2.1983,
contro l'ordinanza del Tribunale del Riesame di Modena del 17-19.4.2019;
visti gli atti, il provvedimento impugnato ed il ricorso;
udita la relazione svolta dal consigliere dott. Pierluigi Cianfrocca;
udito il PM, nella persona del sostituto procuratore generale dott. Franca
Zacco, che ha concluso per l'inammissibilità del ricorso.
RITENUTO IN FATTO
1.
Il Tribunale di Modena, con provvedimento del 17-19.4.2019, ha
dichiarato inammissibile il ricorso proposto dalla difesa di Fortunata Rasizzi
contro il decreto con cui il PM procedente, in data 25.3.2019, aveva disposto il
sequestro preventivo dell'autovettura VW Polo tg. ES156FB, asseritamente
notificato via PEC al difensore in data 16.3.2019;
2.
ricorre per Cassazione il difensore e procuratore speciale della Rasizzi
lamentando:
2.1 inosservanza ed erronea applicazione della legge processuale penale
con riferimento alla ritenuta illegittima estensione dei criteri di legittimazione del
difensore/procuratore della parte civile anche al terzo proprietario del bene
sequestrato; con riferimento, altresì, alla violazione del diritto dell'istante ad
ottenere un termine per acquisire la procura speciale: ripercorsa in fatto la
vicenda in esame, osserva che il Tribunale del Riesame ha per un verso giudicato
Penale Sent. Sez. 2 Num. 43397 Anno 2019
Presidente: RAGO GEPPINO
Relatore: CIANFROCCA PIERLUIGI
Data Udienza: 19/09/2019
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA