Sentenza Nº 42897 della Corte Suprema di Cassazione, 28-09-2018

Data di Resoluzione:28 Settembre 2018
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
sui ricorsi proposti da
Cestari Mauro, nato a Rovigo il 17/02/1957
Sbarro Francesco Pasquale, nato a Presicce il 10/04/1968
Bertoni Mauro, nato a Ferrara il 02/04/1959
Maestri Franco, nato a Copparo (FE) il 21/04/1949
Ferraretti Patrizia, nata a Ferrara il 14/07/1956
avverso la sentenza del 26/05/2015 della Corte di Appello di Bologna;
visti gli atti, il provvedimento impugnato e i ricorsi;
udita la relazione svolta dal consigliere Alessio Scarcella;
udito il Pubblico Ministero, in persona del Sostituto Procuratore generale Luca
Tampieri, che ha concluso chiedendo per il ricorrente Sbarro l'inammissibilità
del ricorso; per la ricorrente Ferraretti l'annullamento senza rinvio della
sentenza perché il fatto di cui all'art. 10-ter, d. Igs. n. 74 del 2000 non è più
previsto dalla legge come reato, con conseguente eliminazione della relativa
pena, e dichiararsi, nel resto, inammissibile il ricorso; per il ricorrente Cestari
l'inammissibilità del ricorso; per il ricorrente Maestri l'inammissibilità del
ricorso; per il ricorrente Bertoni l'inammissibilità del ricorso;
Penale Sent. Sez. F Num. 42897 Anno 2018
Presidente: FIDELBO GIORGIO
Relatore: SCARCELLA ALESSIO
Data Udienza: 09/08/2018
Corte di Cassazione - copia non ufficiale
udite, per i ricorrenti, le conclusioni degli Avvocati
N.
Mazzacuva (per Bertoni),
M. Murgo (per Sbarro) e S. Mason in sostituzione dell'Avv. D. Bolognesi (per
Ferraretti), che hanno chiesto l'accoglimento dei rispettivi ricorsi;
2
Corte di Cassazione - copia non ufficiale
RITENUTO IN FATTO
1.
Con sentenza dell'11/10/2013 il Tribunale di Ferrara condannava Sbarro
Francesco Pasquale alla pena di anni tre e mesi sei di reclusione, Bertoni Mauro
alla pena di anni tre, mesi otto e giorni quindici di reclusione, Maestri Franco
alla pena di anni tre, mesi sei e giorni quindici di reclusione, Cestari Mauro alla
pena di anni uno e mesi otto di reclusione, Ferraretti Patrizia alla pena di anni
uno, mesi sei e giorni quindici di reclusione, per i reati loro rispettivamente
ascritti di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di una
pluralità di reati tributari di emissione di fatture per operazioni inesistenti,
limitatamente ai primi tre, e per i reati di dichiarazione fraudolenta mediante
utilizzo di fatture per operazioni inesistenti (art. 2 d.lgs. 74 del 2000), di
emissione di fatture per operazioni inesistenti (art. 8 d.lgs. 74 del 2000), di
omessa dichiarazione (art. 5 d.lgs. 74 del 2000), di omesso versamento di IVA
(art. 10
ter
d.lgs. 74 del 2000), e di occultamento o distruzione di documenti
contabili (art. 10 d.lgs. 74 del 2000), per tutti.
In particolare, Sbarro Francesco Pasquale veniva ritenuto responsabile dei
reati di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di reati fiscali
(art. 416 cod. pen., contestato al capo A, commesso fino al 19/06/2008),
dichiarazione fraudolenta mediante utilizzo di fatture per operazioni inesistenti
(art. 2 d.lgs. 74 del 2000, contestato al capo AQ, commesso il 30/09/2008),
emissione di fatture per operazioni inesistenti (art. 8 d.lgs. 74 del 2000,
contestato ai capi B, C, D, G, H, L, M, P, Q, S, T, V, AA, AD, AS, AT, AU), omessa
dichiarazione (art. 5 d.lgs. 74 del 2000, contestato al capo Z, AC commesso il
30/12/2008), omesso versamento di IVA (art. 10
ter
d.lgs. 74 del 2000,
contestato ai capi L, S, V, AD, O, U), e occultamento o distruzione di documenti
contabili (art. 10 d.lgs. 74 del 2000, contestato ai capi I, N, R, AB).
Bertoni Mauro veniva ritenuto responsabile dei reati di associazione per
delinquere finalizzata alla commissione di reati fiscali (art. 416 cod. pen.,
contestato al capo A, commesso fino al 19/06/2008), emissione di fatture per
operazioni inesistenti (art. 8 d.lgs. 74 del 2000, contestato ai capi B, C, D, AS,
AT, AU).
Maestri Franco veniva ritenuto responsabile dei reati di associazione per
delinquere finalizzata alla commissione di reati fiscali (art. 416 cod. pen.,
contestato al capo A, commesso fino al 19/06/2008), e di emissione di fatture
per operazioni inesistenti (art. 8 d.lgs. 74 del 2000, contestato ai capi C, AS,
AT).
3
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA