Sentenza Nº 42585 della Corte Suprema di Cassazione, 17-10-2019

Data di Resoluzione:17 Ottobre 2019
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
sul ricorso proposto da:
PASQUALINI CELSO nato a RECANATI il 01/06/1974
avverso la sentenza del 28/02/2018 della CORTE APPELLO di L'AQUILA
visti gli atti, il provvedimento impugnato e il ricorso;
udita la relazione svolta dal Consigliere MARIA DANIELA BORSELLINO;
udito il Pubblico Ministero, in persona del Procuratore Generale Pietro Molino
che ha concluso chiedendo dichiararsi l'inammissibilità del ricorso.
RITENUTO IN FATTO E IN DIRITTO
1.Con la sentenza impugnata la Corte di appello di L'Aquila ha confermato la
responsabilità dell'imputato in ordine ai reati di falso in certificati, truffa
aggravata e sostituzione
di
persona.
Si addebita al Pasqualini di avere tramite l'utilizzo di una carta d'identità
falsificata, sulla quale faceva apporre la propria effigie fotografica, realizzato
una truffa in danno della società finanziaria futura S.p.A., ottenendo un
finanziamento di oltre C 26.000, simulando di essere dipendente della società
Arnoldo Mondadori e producendo certificazione proveniente apparentemente da
tale ditta.
2.Avverso la detta sentenza propone ricorso l'imputato con atto del difensore
avv. Vittorio Di Cola deducendo:
2.1violazione degli articoli 477, 485 482 cod.proc.pen. ed inesistenza
dell'oggetto del falso ex art. 49 codice penale sul rilievo che i documenti
contraffatti erano semplici fotocopie e la fotocopia falsificata di un documento
Penale Sent. Sez. 2 Num. 42585 Anno 2019
Presidente: GALLO DOMENICO
Relatore: BORSELLINO MARIA DANIELA
Data Udienza: 10/10/2019
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA