Sentenza Nº 39317 della Corte Suprema di Cassazione, 25-09-2019

Data di Resoluzione:25 Settembre 2019
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
sul ricorso proposto da
De Leo Giuseppe, nato a Messina il 02/05/1971
avverso la sentenza del 17/10/2018 della Corte di Appello di Messina
visti gli atti, il provvedimento impugnato e il ricorso;
udita la relazione svolta dal consigliere Claudio Cerroni;
udito il Pubblico Ministero, in persona del Sostituto Procuratore generale Luigi
Cuomo, che ha concluso chiedendo l'annullamento senza rinvio per la mancata
applicazione della non menzione, e per l'inammissibilità nel resto
udito per il ricorrente l'avv. Antonino Favazzo, che ha concluso chiedendo
l'accoglimento del ricorso
RITENUTO IN FATTO
1. Con sentenza del 17 ottobre 2018 la Corte di Appello di Messina ha
confermato la sentenza del 16 giugno 2016 del Tribunale di Messina, in forza
della quale, tra l'altro, Giuseppe De Leo - in qualità di progettista e direttore dei
lavori - era stato condannato alla pena, sospesa, di mesi uno di arresto ed euro
Penale Sent. Sez. 3 Num. 39317 Anno 2019
Presidente: ANDREAZZA GASTONE
Relatore: CERRONI CLAUDIO
Data Udienza: 24/05/2019
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA