Sentenza Nº 37566 della Corte Suprema di Cassazione, 11-09-2019

Data di Resoluzione:11 Settembre 2019
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
sui ricorsi proposti da:
SPAZIANTE FRANCESCO ALBERTO nato a CASERTA il 28/02/1975
PICCIRILLO MARIA nato a CASERTA il 12/12/1967
avverso la sentenza del 03/05/2018 della CORTE APPELLO di NAPOLI
visti gli atti, il provvedimento impugnato e il ricorso;
udita la relazione svolta dal Consigliere ALFREDO MANTOVANO;
udito il Pubblico Ministero, in persona del Sostituto Procuratore SANTE SPINACI
che ha concluso per il rigetto dei ricorsi.
udito il difensore avvocato NELLO SGAMBATO, in difesa di SPAZIANTE
FRANCESCO ALBERTO e PICCIRILLO MARIA ed anche in sostituzione
dell'avvocato ANGELO RAUCCI, in difesa di PICCIRILLO MARIA, insiste per
l'accoglimento e si riporta ai motivi del ricorso.
RITENUTO IN FATTO
1. La CORTE di APPELLO di NAPOLI con sentenza in data 3/05/2018, in parziale
riforma della sentenza con la quale in data 30/05/2017 il TRIBUNALE di SANTA
MARIA CAPUA VETERE aveva condannato SPAZIANTE Francesco Alberto e
PICCIRILLO Maria a pena di giustizia il primo per i reati, riuniti per
continuazione, di partecipazione ad associazione di tipo mafioso e di estorsione
aggravata ai sensi dell'art. 7 legge n. 203/1991, la seconda solo per tale ultimo
Penale Sent. Sez. 2 Num. 37566 Anno 2019
Presidente: RAGO GEPPINO
Relatore: MANTOVANO ALFREDO
Data Udienza: 21/06/2019
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA