Sentenza Nº 35817 della Corte Suprema di Cassazione, 08-08-2019

Data di Resoluzione:08 Agosto 2019
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
sul ricorso proposto da:
SIRICA FRANCESCO
nato a NOCERA INFERIORE il 28/11/1968
avverso la sentenza del 28/04/2017 della CORTE DI APPELLO DI ROMA
visti gli atti, il provvedimento impugnato e il ricorso;
udita la relazione svolta dal Consigliere Piero MESSINI D'AGOSTINI;
udito il Pubblico Ministero, in persona del Sostituto Procuratore generale Assunta
COCOMELLO, che ha concluso per l'inammissibilità del ricorso;
udito il difensore dell'imputato avv. Maurizio GIANNONE, che ha concluso per
l'accoglimento del ricorso.
RITENUTO IN FATTO
1. Con sentenza del 10/1/2011 il G.i.p. del Tribunale di Tivoli - per
quanto in questa sede rileva - dichiarava Francesco Sirica colpevole di concorso
in una tentata estorsione ed in sei reati di usura aggravata, commessi in danno
di Fabio Quaresima, e lo condannava alla pena ritenuta di giustizia ed al
risarcimento del danno, da liquidare in separato giudizio, in favore delle due parti
1
(f
Penale Sent. Sez. 2 Num. 35817 Anno 2019
Presidente: VERGA GIOVANNA
Relatore: MESSINI D'AGOSTINI PIERO
Data Udienza: 10/07/2019
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA