Sentenza Nº 30013 della Corte Suprema di Cassazione, 21-11-2018

Data di Resoluzione:21 Novembre 2018
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
sul ricorso iscritto al n. 12634/2011 R.G. proposto da
AGENZIA DELLE ENTRATE, in persona del Direttore p.t., elettivamente
domiciliata in Roma, alla via dei Portoghesi n. 12, presso l'Avvocatura
Generale dello Stato che la rappresenta e difende come per legge;
-
ricorrente
-
contro
MINARDI GIUSEPPE, rappresentato e difeso dall'avv. Antonio Vincenzi, con
domicilio eletto presso lo studio dell'avv. G. Brancadoro in Roma, via
Borgognona, n. 47;
-controricorrente-
e
FALLIMENTO A.F.A. S.R.L., in persona del Curatore
- intimato -
Civile Sent. Sez. 5 Num. 30013 Anno 2018
Presidente: GRECO ANTONIO
Relatore: CONDELLO PASQUALINA ANNA PIERA
Data pubblicazione: 21/11/2018
Corte di Cassazione - copia non ufficiale
avverso la sentenza n. 32/01/2010 della Commissione Tributaria regionale
della Emilia Romagna depositata il 22/03/2010;
e sul ricorso iscritto al n. 12639/2011 R.G. proposto da
MINARDI GIUSEPPE, rappresentato e difeso dall'avv. Antonio Vincenzi,
elettivamente domiciliato in Roma, via Borgognona, n. 47 (studio G.
Brancadoro);
-
ricorrente
-
contro
AGENZIA DELLE ENTRATE, in persona del Direttore p.t., elettivamente
domiciliata in Roma, alla via dei Portoghesi n. 12, presso l'Avvocatura
Generale dello Stato che la rappresenta e difende come per legge;
-
controricorrente e ricorrente incidentale
-
avverso la sentenza della Commissione tributaria regionale della Emilia
Romagna n. 32/01/10 depositata il 22/3/2010.
Udita la relazione svolta nella pubblica udienza del 14/2/2018 dal Consigliere
Pasqualina Anna Piera Condello;
udito il Pubblico Ministero, in persona del Sostituto Procuratore generale
dott.ssa Immacolata Zeno, che ha concluso chiedendo il rigetto del ricorso
iscritto al n. 12634/11 R.G. ed il rigetto del ricorso principale e del ricorso
incidentale iscritti al n. 12639/11 R.G.;
udito il difensore della Agenzia delle Entrate, Avv. Pietro Garofoli;
udito il difensore di Minardi Giuseppe, Avv. Antonio Vincenzi;
FATTI DI CAUSA
Con avviso di accertamento rh R7Z03T100546, l'Agenzia delle Entrata,
sulla base
dei rilievi contenuti nei processi verbali di
constatazione della
Guardia di Finanza del 12.6.06 e del 30.4.07, rettificava, ai fini Irpeg, Irap ed
Iva, la dichiarazione presentata dalla società Giuseppe Minardi &, Figlio s.r.I.,
in relazione all'anno di imposta 2003.
Nell'avviso di accertamento, in sintesi, si evidenziava che dall'esame della
documentazione contabile i verificatori avevano riscontrato che la società
Giuseppe Minardi & Figlio s.r.l. aveva esercitato l'attività di commercio di
autoveicoli usati, rivolgendosi a società operanti nel mercato comunitario non
2
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA