Sentenza Nº 26969 della Corte Suprema di Cassazione, 18-06-2019

Data di Resoluzione:18 Giugno 2019
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
sui ricorsi proposti da:
PORTULANO GIUSEPPE nato a TARANTO il 21/08/1953
ROCHIRA COSIMO nato a TARANTO il 28/02/1949
PACUCCI LUIGI nato a BARI il 15/02/1953
CICCIMARRA MICHELE nato a CISTERNINO il 10/05/1950
avverso l'ordinanza del 18/02/2019 del TRIB. LIBERTA' di TARANTO
udita la relazione svolta dal Consigliere FABIO DI PISA;
sentite le conclusioni del PG
DELIA
CARDIA la quale ha concluso per l'inammissibilità dei
ricorsi;
udito il difensore Avvocato MARCO LEONI il quale ha concluso riportandosi ai motivi di ricorso
RITENUTO IN FATTO
1. Con provvedimento in data 18 Febbraio 2019 il Tribunale di Taranto, in funzione di
giudice dell'appello ex art. 322
bis
cod. proc. pen., decidendo in sede di rinvio a seguito dell'
annullamento disposto dalla Corte di Cassazione con la sentenza n. 2190/2019, in parziale
accoglimento degli appelli proposti da CICCIMARRA Michele, PORTULANO Giuseppe, PACUCCI
Luigi e ROCHIRA Cosimo, indagati (ora imputati) per il reato di concorso in peculato aggravato
- per essersi appropriati di voci stipendiali non dovute inserite nelle rispettive retribuzioni loro
spettanti quali dirigenti e direttori dell' azienda C.T.P. S.p.A. di Taranto, affidataria del servizio
1
Penale Sent. Sez. 2 Num. 26969 Anno 2019
Presidente: GALLO DOMENICO
Relatore: DI PISA FABIO
Data Udienza: 15/05/2019
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA