Sentenza Nº 26277 della Corte Suprema di Cassazione, 15-12-2014

Data di Resoluzione:15 Dicembre 2014
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
sul ricorso proposto da
BURLANDO PARY, BURLANDO ROSSELLA e BURLANDO GIUSEPPE, in
qualità di eredi con beneficio d'inventario di Caviglia Luigi, elettivamente domici-
liati in Roma, al viale G. Cesare n. 14/a, presso l'avv. GABRIELE PAFUNDI, dal
quale, unitamente agli avv. LUIGI COCCHI e SILVIO QUAGLIA, sono rappre-
sentati e difesi in virtù di procura speciale a margine del ricorso
$RL
RICORRENTI
contro
COMUNE DI ARENZANO, elettivamente domiciliato in Roma, alla via F. Con-
falonieri n. 5, presso l'avv. LUIGI MANZI, dal quale, unitamente al prof. avv.
CESARE GLENDI, è rappresentato e difeso in virtù di procura speciale a margine
del controricorso
CONTRORICORRENTE E RICORRENTE INCIDENTALE
funzione ammini-
strativa
NRG 16106-07 e 20667-07 Burlando-Com Arenzano - Pag. I
Civile Sent. Sez. 1 Num. 26277 Anno 2014
Presidente: FABRIZIOFORTE
Relatore: MERCOLINO GUIDO
Data pubblicazione: 15/12/2014
Corte di Cassazione - copia non ufficiale
avverso la sentenza della Corte di Appello di Genova n. 440/06, pubblicata il 19
aprile 2006.
Udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del 30 settembre
2014 dal Consigliere dott. Guido Mercolino;
udito l'avv. Pafundi per i ricorrenti e l'avv. Albini per delega del difensore del
controricorrente;
udito il Pubblico Ministero, in persona del Sostituto Procuratore Generale
dott. Immacolata ZENO, la quale ha concluso per la dichiarazione d'inammissibi-
lità ed in subordine per il rigetto del ricorso principale, con l'assorbimento ed in
subordine la dichiarazione d'inammissibilità o il rigetto del ricorso incidentale.
SVOLGIMENTO DEL PROCESSO
1. — Luigi Caviglia convenne in giudizio il Comune di Arenzano, chieden-
done la condanna al risarcimento dei danni causati dall'annullamento in autotutela
della licenza edilizia n. 3601 del 6 maggio 1972, avente ad oggetto la sopraeleva-
zione di un fabbricato industriale sito alla via Terralba n. 58. A fondamento della
domanda, espose che il provvedimento di annullamento, emesso dal Sindaco il 1°
marzo 1975, era stato a sua volta annullato dal Consiglio di Stato con sentenza del
26 giugno 1996, n. 880/96.
Si costituì il Comune, ed eccepì il difetto di legittimazione dell'attore, per ef-
fetto dell'avvenuto trasferimento a terzi dei suoi diritti sull'immobile, nonché la
prescrizione del diritto azionato e l'infondatezza della domanda: sostenne infatti
che il Caviglia aveva rinunciato al risarcimento, avendo ottenuto il rilascio della
concessione edilizia, in virtù della quale aveva realizzato una copertura del locale
sottostante, che aveva fatto venir meno la possibilità di costruire la sopraelevazio-
ne prevista dalla licenza illegittimamente annullata.
NRG 16106-07 e 20667-07 Burlando-Com Arenzano - Pag. 2
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA