Sentenza Nº 25780 della Corte Suprema di Cassazione, 11-06-2019

Data di Resoluzione:11 Giugno 2019
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
sui ricorsi proposti da:
SEGNI KAMEL nato il 23/10/1986
HAMMAMI MOURAD nato il 18/04/1984
avverso la sentenza del 20/12/2017 della CORTE ASSISE APPELLO di MILANO
visti gli atti, il provvedimento impugnato e il ricorso;
udita la relazione svolta dal Consigliere ANTONIO SETTEMBRE;
udito il Pubblico Ministero, in persona dei Sostituto Procuratore OLGA MIGNOLO
che ha concluso per il rigetto dei ricorsi.
udito il difensore di parte civile, avv. Andrea Di Renzo, che deposita nota spese
e conclusioni alle quali si riporta.
Il difensore dell'imputato Hammami Mourad, avv. Federica D'Angelo, insiste per
l'accoglimento del ricorso.
RITENUTO IN FATTO
1. Segni Kamel e Hammami Mourad sono stati condannati dalla Corte d'Assise di
Busto Arsizio, con sentenza confermata in appello, per sequestro di persona a
scopo di estorsione (art. 630 cod. pen.), rapina aggravata (art. 628, commi 1 e
3, n. 1, cod. pen.) e lesioni personali in danno di Mtiri Badreddine. In pratica,
quest'ultimo sarebbe stato legato ad un albero e torturato la sera del 7 agosto
2015; quindi, condotto in un capannone abbandonato il giorno 8 agosto e quivi
Penale Sent. Sez. 5 Num. 25780 Anno 2019
Presidente: ZAZA CARLO
Relatore: SETTEMBRE ANTONIO
Data Udienza: 02/04/2019
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA