Sentenza Nº 25438 della Corte Suprema di Cassazione, 12-10-2018

Data di Resoluzione:12 Ottobre 2018
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
Sul ricorso iscritto al numero del ruolo generale 8314 dell'anno 2015,
proposto
da
Civile Sent. Sez. 5 Num. 25438 Anno 2018
Presidente: VIRGILIO BIAGIO
Relatore: PUTATURO DONATI VISCIDO DI NOCERA MARIA GIULIA
Data pubblicazione: 12/10/2018
Corte di Cassazione - copia non ufficiale
Agenzia delle Dogane e dei Monopoli,
in persona del Direttore
pro
tempore,
domiciliata in Roma, Via dei Portoghesi n. 12, presso
l'Avvocatura Generale dello Stato che la rappresenta e difende;
-ricorrente -
Contro
Puma Italia s.r.I.,
in persona del legale rappresentante
pro
tempore,
rappresentata e difesa, giusta procura speciale a margine
del controricorso e ricorso incidentale, dagli avv.ti Sara Armella e
Marina Milli, ed elettivamente domiciliata presso lo studio del secondo
difensore in Roma, Via Marianna Dionigi n. 29;
-controricorrente e ricorrente incidentale -
per la cassazione della sentenza della Commissione tributaria
regionale della Lombardia, n. 4761/2014 depositata in data 19
settembre 2014, non notificata.
Udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del 9
gennaio 2018 dal Relatore Cons. Maria Giulia Putaturo Donati Viscido
di Nocera;
Udito il P.M. in persona del Sostituto Procuratore Generale dott.
Immacolata Zeno che ha concluso per la declaratoria di
inammissibilità e, in subordine, per il rigetto del ricorso principale
nonché per l'assorbimento del ricorso incidentale.
Uditi per l'Agenzia delle dogane e dei monopoli l'avv.to dello Stato
Anna Lidia Caputi Iambrenghi e per la società Puma Italia s.r.I l'avv.to
Sara Armella;
Fatti dì causa
2
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA