Sentenza Nº 24879 della Corte Suprema di Cassazione, 04-06-2019

Data di Resoluzione:04 Giugno 2019
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
sul ricorso proposto da
CAPPELLO Salvatore, nato a Palermo il 12/06/1981,
avverso la sentenza emessa il 09/10/2018 dalla Corte di appello di Palermo;
visti gli atti, il provvedimento impugnato ed il ricorso;
udita la relazione svolta dal Consigliere Martino Rosati;
udito il Pubblico Ministero, in persona del Sostituto Procuratore Generale Luigi
Orsi, che ha concluso chiedendo di dichiarare inammissibile il ricorso;
udito il difensore, avv. Francesco Calabrese del foro di Reggio Calabria, in
sostituzione dell'avv. Salvatore Ferrante del foro di Palermo, che ha concluso
chiedendo l'accoglimento del ricorso, riportandosi ai motivi.
RITENUTO IN FATTO E CONSIDERATO IN DIRITTO
1. Salvatore Cappello, per il tramite del suo difensore, ricorre per cassazione
avverso la sentenza della Corte di appello di Palermo del 9 ottobre 2018, che ha
confermato quella emessa 11. dicembre 2016 dal Tribunale di Palermo, con cui
egli era stato dichiarato colpevole e condannato per i delitti di evasione dagli
arresti domiciliari e tentativo di furto aggravato.
Penale Sent. Sez. 6 Num. 24879 Anno 2019
Presidente: FIDELBO GIORGIO
Relatore: ROSATI MARTINO
Data Udienza: 07/03/2019
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA