Sentenza Nº 23417 della Corte Suprema di Cassazione, 17-11-2016

Data di Resoluzione:17 Novembre 2016
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
mediazione finan-
sul ricorso proposto da
ziaria
POGGIO LUIGI e MORETTO LUIGIA, elettivamente domiciliati in Roma, al
corso Trieste n. 87, presso l'avv. ARTURO ANTONUCCI, dal quale, unitamente
agli avv. DANIELA SANNAZZARO del foro di Torino e ROBERTO VASSAL-
LE del foro di Mantova, sono rappresentati e difesi in virtù di procura speciale a
margine del ricorso
RICORRENTI
contro
BANCA DI LEGNANO S.P.A., in persona del direttore generale p.t. Federico
Arosio, elettivamente domiciliata in Roma, alla via P. Mercuri n. 8, presso l'avv.
EMANUELE SQUARCIA, dal quale, unitamente all'avv. GHERARDO CA-
RACCIO del foro di Alessandria, è rappresentata e difesa in virtù di procura spe-
ciale in calce al controricorso
NRG 6897-12 Poggio
e
Moretto-Banca Legnano Spa - Pag. I
Civile Sent. Sez. 1 Num. 23417 Anno 2016
Presidente: DOGLIOTTI MASSIMO
Relatore: MERCOLINO GUIDO
Data pubblicazione: 17/11/2016
Corte di Cassazione - copia non ufficiale
CONTRORICORRENTE E RICORRENTE INCIDENTALE
avverso la sentenza della Corte di Appello di Torino n. 93/12, pubblicata il 20
gennaio 2012.
Udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del 18 maggio
2016 dal Consigliere dott. Guido Mercolino;
uditi i difensori delle parti;
udito il Pubblico Ministero, in persona del Sostituto Procuratore Generale
dott. Immacolata ZENO. la
quale ha concluso in via preliminare per il rigetto del-
le eccezioni proposte dalla controricorrente, e nel merito per il rigetto del primo,
sesto. settimo, ottavo e tredicesimo motivo e per l'accoglimento per quanto di ra-
gione dei motivi riguardanti l'informazione e l'inadeguatezza e del dodicesimo
motivo, con l'assorbimento dei restanti motivi e del ricorso incidentale condizio-
nato e la dichiarazione d'inammissibilità dei motivi di appello rimasti assorbiti.
SVOLGIMENTO DEL PROCESSO
1. — Luigi Poggio e Luigia Moretto convennero in giudizio la Cassa di Ri-
sparmio di Alessandria S.p.a., per sentir dichiarare la nullità o pronunciare l'annul-
lamento o la risoluzione per inadempimento di due operazioni di acquisto di ob-
bligazioni della Repubblica Argentina per Lire 396.105.661 ed Euro 99.708,98,
poste in essere rispettivamente il 29 giugno 1998 ed il 20 luglio 1999, con la con-
danna della convenuta alla restituzione della somma investita ed al risarcimento
dei danni.
Premesso di essere intestatari dal 1987 di un conto di deposito titoli presso la
filiale di San Giuliano della Cassa di Risparmio e di avere conferito alla stessa, il
14 gennaio 1992, un mandato per la negoziazione di strumenti finanziari, nonché
di aver ricevuto un documento informativo sulla composizione e le attività del
NRG 6897-12 Poggio e Moretto-Banca Legnano Spa - Pag. 2
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA