Sentenza Nº 23232 della Corte Suprema di Cassazione, 18-09-2019

Data di Resoluzione:18 Settembre 2019
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
sul ricorso iscritto al n. 21368/2015 R.G. proposto da
Comune di Caldogno, in persona del Sindaco pro tempore,
elettivamente domiciliato in Roma viale Giulio Cesare 21, presso
l'avv. Lorenzo Sciubba, rappresentato e difeso dagli avv.ti Ruggero
Mollo e Antonio Mollo giusta procura speciale autenticata dal
Segretario Generale del Comune del 6 agosto 2015 autorizzato con
delibera della Giunta Comunale n. 68 del 5 agosto 2015;
- ricorrente -
contro
Meneguzzo Amorino elettivamente domiciliato in Roma
via
Monti
Parioli 48, presso l'avv. prof. Giuseppe Marini, che, unitamente
all'avv. prof. Loris Tosi, lo rappresenta e difende, giusta delega a
margine del controricorso;
- controricorrente-
avverso la sentenza della Commissione Tributaria Regionale del
Veneto (Venezia - Mestre), Sez. 31, n. 309/31/15 del 12 gennaio
2015, depositata il 5 febbraio 2015, non notificata.
Udita la relazione svolta nella pubblica udienza del 4 luglio
2019
dal
Consigliere Raffaele Botta;
Civile Sent. Sez. 5 Num. 23232 Anno 2019
Presidente: CHINDEMI DOMENICO
Relatore: BOTTA RAFFAELE
Data pubblicazione: 18/09/2019
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA