Sentenza Nº 23177 della Corte Suprema di Cassazione, 27-05-2019

Data di Resoluzione:27 Maggio 2019
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
sul ricorso proposto da:
GELIK MUGDAY nato in Turchia il 3 febbraio 1962
avverso la sentenza resa dalla Corte di appello di Firenze il 16 marzo 2015
visti gli atti, il provvedimento impugnato e il ricorso;
udita la relazione svolta dal Consigliere MARIA DANIELA BORSELLINO;
udito il Pubblico Ministero, in persona del Sostituto Procuratore Luigi Birritteri
che ha concluso chiedendo il rigetto del ricorso.
Sentito l'avv. Bacco in sostituzione dell'avv. Aprea, che ha insistito nei motivi
di ricorso.
RITENUTO IN FATTO
1.Con la sentenza impugnata la Corte di appello di Firenze, accogliendo
l'appello proposto dal pubblico ministero e dalla parte civile avverso la sentenza
del Tribunale di Firenze dell'Il novembre 2011 che, dichiarando la
responsabilità dell'imputato per i reati di lesioni e violazione di domicilio a lui
ascritti, aveva escluso la colpevolezza del Gelik in ordine al reato di rapina
perché il fatto non costituisce reato, affermava la responsabilità dell'imputato
anche in relazione al più grave delitto ex art. 628 cod.pen., rideterminando per
l'effetto la pena inflitta e l'entità della provvisionale riconosciuta in favore della
parte civile.
2.Avverso la detta sentenza propone ricorso il difensore dell'imputato
deducendo:
Penale Sent. Sez. 2 Num. 23177 Anno 2019
Presidente: VERGA GIOVANNA
Relatore: BORSELLINO MARIA DANIELA
Data Udienza: 16/04/2019
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA