Sentenza Nº 22842 della Corte Suprema di Cassazione, 23-05-2019

Data di Resoluzione:23 Maggio 2019
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
sul ricorso proposto da
Fusto Cesare, nato a Genova il 01/01/1974
avverso la sentenza del 18/04/2018 della Corte di appello di Genova
visti gli atti, il provvedimento impugnato e il ricorso;
udita la relazione svolta dal consigliere Michele Romano;
udito il Pubblico Ministero, in persona del Sostituto Procuratore generale
Ferdinando Lignola, che ha concluso chiedendo l'annullamento con rinvio della
sentenza impugnata;
RITENUTO IN FATTO
1. Con la sentenza in epigrafe la Corte di appello di Genova ha confermato
la sentenza del 28 aprile 2015 del Tribunale di Genova che ha condannato
Cesare Fusto alla pena di giustizia per il delitto di cui agli artt. 110, 624 e 625 n.
2 e n. 4 cod. pen. e per il delitto di cui agli artt. 56, 624 e 625 n. 2 e n. 4 cod.
pen..
In particolare, all'imputato si contesta di essersi impossessato, in data 24
maggio 2013, di tre computer sottraendoli all'interno di un supermercato
pagando alle casse un prezzo inferiore mediante sostituzione dei codici a barre
Penale Sent. Sez. 5 Num. 22842 Anno 2019
Presidente: PALLA STEFANO
Relatore: ROMANO MICHELE
Data Udienza: 17/04/2019
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA