Sentenza Nº 22519 della Corte Suprema di Cassazione, 10-09-2019

Data di Resoluzione:10 Settembre 2019
 
ESTRATTO GRATUITO
/
LÀ--
SENTENZA
sul ricorso 9900-2017 proposto
da:
VILARDI STELLA, domiciliata ex lege in ROMA, presso
la CANCELLERIA DELLA CORTE DI CASSAZIONE,
rappresentata e difesa dagli avvocati VINCENZO
TOSCANO, GIUSEPPE FIORELLA;
- ricorrente -
contro
BANCA MONTE PASCHI SIENA SPA in persona dell'Avv.
LUCA CAPPELLI nella sua qualità di Responsabile del
Servizio Assistenza Giudiziale, elettivamente
domiciliata in ROMA, VIA FLAMINIA 133, presso lo
Civile Sent. Sez. 3 Num. 22519 Anno 2019
Presidente: TRAVAGLINO GIACOMO
Relatore: GORGONI MARILENA
Data pubblicazione: 10/09/2019
Corte di Cassazione - copia non ufficiale
studio dell'avvocato ALESSANDRO BERTI ARNOALDI VELI,
rappresentata e difesa dall'avvocato GIULIANO BERTI
ARNOALDI VELI;
CALDARI ENZO, elettivamente domiciliato in ROMA, VIA
L. CARO 62, presso lo studio dell'avvocato SIMONE
CICCOTTI, che lo rappresenta e difende unitamente
all'avvocato QUARTO MONTEBELLI;
- controricorrenti
-
avverso la sentenza n. 2323/2016 della CORTE
D'APPELLO di BOLOGNA, depositata il 20/12/2016;
udita la relazione della causa svolta nella pubblica
udienza del 18/04/2019 dal Consigliere Dott. MARILENA
GORGONI;
udito il P.M. in persona del Sostituto Procuratore
Generale Dott. ALESSANDRO PEPE che ha concluso per il
rigetto;
udito l'Avvocato VINCENZO TOSCANO;
udito l'Avvocato GIUSEPPE FIORELLA;
udito l'Avvocato DAVIDE NEGRINI per delega;
udito l'Avvocato DAVIDE NEGRINI per delega orale per
Caldari E.
2
Corte di Cassazione - copia non ufficiale
FATTI DI CAUSA
RG n. 9900-2017 PU del 18 aprile 2019 isQ7
Stella Vilardi, assumendosi vittima di una truffa, perpetrata da Mara Bogo,
promotrice finanziaria, con il coinvolgimento di Enzo Caldari, direttore della filiale
di Rimini della Banca Monte dei Paschi di Siena, avviava un procedimento penale
a loro carico per truffa aggravata ed appropriazione indebita. La Banca Monte
dei Paschi S.P.A. veniva citata in giudizio quale responsabile civile.
Stella Vilardi asseriva che Mara Boga, presentatasi con artifici e raggiri quale
consulente finanziario della Banca Monte dei Paschi di Siena, l'aveva indotta a
trasferire i rapporti bancari a lei intestati dalla Banca Credito Cooperativo di Val-
marecchia alla Banca Monte dei Paschi, facendole sottoscrivere vari moduli in
bianco che, anziché essere utilizzati allo scopo dichiarato di trasferire tali rap-
porti, erano stati impiegati, a sua insaputa, per conferire a Mara Boga una delega
ad operare sui suoi conti correnti, avvalendosi della quale la promotrice finan-
ziaria aveva prelevato complessivamente euro 193.200,00, sottraendoglieli.
Enzo Caldari, direttore della Filiale della Banca Monte dei Paschi, avrebbe ope-
rato in concorso con Mara Boga, presentandogliela quale consulente finanziario
e rappresentandole i vantaggi del trasferimento dei suoi rapporti bancari all'isti-
tuto di cui era direttore, con le aggravanti di avere commesso il fatto con abuso
di prestazione d'opera e di avere cagionato un danno di rilevante entità.
Contestualmente Stella Vilardi agiva civilmente nei confronti di Mara Boga,
Enzo Caldari, Silvio Pesce, Milena Casali, Roberto Baldacci e Tommaso Bucci
nonché di Banca Monte dei Paschi di Siena al fine di ottenerne la condanna al
risarcimento del danno patrimoniale subito.
Il Tribunale civile di Rimini, con sentenza n. 1142/2013, condannava in solido
Mara Boga, Enzo Caldari e la Banca Monte dei Paschi a pagare euro 215.000,00
quale danno patrimoniale all'attuale ricorrente, al netto della rivalutazione mo-
netaria e degli interessi legali sulla somma rivalutata dal 4/06/2004 al saldo.
In sede penale, il Tribunale di Rimini, con sentenza n. 2171/2010, assolveva
Bruno Caldari 'per non aver commesso il fatto', rigettava la domanda formulata
contro l'istituto bancario, riconosceva Mara Boga responsabile dei reati che le
erano stati contestati, condannandola a cinque anni di reclusione, al pagamento
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA