Sentenza Nº 22087 della Corte Suprema di Cassazione, 11-09-2018

Data di Resoluzione:11 Settembre 2018
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
sul ricorso 17204-2016 proposto da:
DOLOMITI DERIVAZIONI S.R.L., in persona del legale rappresentante
pro tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, VIA E.Q. VISCONTI
99, presso lo studio dell'avvocato GIOVANNI BATTISTA CONTE, che la
rappresenta e difende;
- ricorrente -
Civile Sent. Sez. U Num. 22087 Anno 2018
Presidente: VIVALDI ROBERTA
Relatore: FRASCA RAFFAELE
Data pubblicazione: 11/09/2018
Corte di Cassazione - copia non ufficiale
contro
PROVINCIA DI BELLUNO, in persona del legale rappresentante pro
tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, VIA DI MONTE FIORE
22, presso lo studio dell'avvocato STEFANO GATTAMELATA, che la
rappresenta e difende unitamente all'avvocato ENRICO GAZ;
COMUNE DI SAPPADA, in persona del Sindaco pro tempore,
elettivamente domiciliato in ROMA, VIA DI MONTE FIORE 22, presso
lo studio dell'avvocato RENZO CUONZO, che lo rappresenta e difende
unitamente all'avvocato STEFANO CANAL;
REGIONE VENETO, in persona del Presidente pro tempore della
Giunta Regionale, elettivamente domiciliata in ROMA, VIA VARRONE
9, presso lo studio dell'avvocato BRUNA D'AMARI° PALLOTTINO, che
la rappresenta e difende unitamente agli avvocati CHIARA DRAGO,
CECILIA LIGABUE ed EZIO ZANON;
- controricorrenti -
avverso la sentenza n. 95/2016 del TRIBUNALE SUPERIORE DELLE
ACQUE PUBBLICHE, depositata il 5/04/2016.
Udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del
13/02/2018 dal Consigliere RAFFAELE FRASCA;
udito il Pubblico Ministero, in persona del Sostituto Procuratore
Generale TOMMASO BASILE, che ha concluso per il rigetto del ricorso;
uditi gli Avvocati Giovanni Battista Conte, Bruna D'Amaro Pallottino e
Renzo Cuonzo in proprio e per delega dell'avvocato Stefano
Gattamelata.
Fatti di causa
1. La s.r.l. Dolomiti Derivazioni ha proposto ricorso per cassazione
alle Sezioni Unite della Corte di Cassazione contro la Regione Veneto, la
Provincia di Belluno ed il Comune di Sappada, indicando nella sua
prima pagina come oggetto della richiesta di cassazione la sentenza n.
96 del 5 aprile 2016 del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche e
Ric. 2016 n. 17204 sez. SU - ud. 13-02-2018
-2-
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA