Sentenza Nº 21244 della Corte Suprema di Cassazione, 09-08-2019

Data di Resoluzione:09 Agosto 2019
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
CkoL
. 2
2t
(
sul ricorso 14833-2015 proposto da:
SALVATORE UGO e PASQUARELLI ORNELLA, rappresentati e
difesi dall'Avvocato MAURIZIO DISCEPOLI, presso il cui studio
a Roma, via Conca d'Oro 184/190, elettivamente domiciliano
per procura speciale a margine del ricorso;
- ricorrenti -
contro
GUIDI PAOLO e GUIDI LEONARDO, nella qualità di eredi di
VITTORIO GUIDI, rappresentati e difesi dall'Avvocato FRANCO
CARILE per procura speciale in calce al controricorso
- controricorrenti e ricorrenti incidentali -
nonché
CARLETTI MARZIA, CARLETTI MAURO e BERTI SANDRA, quali
eredi di RUTILIO CARLETTI
- intimati -
Civile Sent. Sez. 2 Num. 21244 Anno 2019
Presidente: LOMBARDO LUIGI GIOVANNI
Relatore: DONGIACOMO GIUSEPPE
Data pubblicazione: 09/08/2019
Corte di Cassazione - copia non ufficiale
2
avverso la sentenza n. 342/2015 della CORTE D'APPELLO di
ANCONA, depositata il 3/3/2015;
udita la relazione della causa svolta nell'udienza pubblica del
9/4/2019 dal Consigliere Dott. GIUSEPPE DONGIACOMO;
sentito il Pubblico Ministero, nella persona del Sostituto
Procuratore Generale della Repubblica, Dott. CORRADO
MISTRI, il quale ha concluso per la parziale inammissibilità e
per il rigetto nel resto del ricorso principale e per il rigetto del
ricorso incidentale;
sentito, per i ricorrenti, l'Avvocato DIEGO PERUCCA;
sentito, per i controricorrenti, l'Avvocato LUIGI FEDELI
BARBANTINI;
I FATTI DI CAUSA
Vittorio Guidi, con citazione del 7/10/2004, ha convenuto in
giudizio, innanzi al tribunale di Ancona, i coniugi Ugo Salvatore
e Ornella Pasquarelli, da un lato, e Rutilio Carletti, dall'altro,
proponendo: - nei confronti dei primi, domanda di rivendica del
piccolo piazzale in forma semicircolare collocato di fronte al
cancello d'ingresso della villetta che l'attore aveva agli stessi
venduto con atto a rogito notaio Ricci del 9/6/1971, e di
risarcimento dei danni derivati sia dall'occupazione senza titolo
dell'area sia dalle opere necessarie alla riduzione in pristino del
luogo; - nei confronti del secondo, azione di regolamento dei
confini, essendo risultato dalla consulenza tecnica d'ufficio
espletata nel corso di un precedente giudizio che il piazzale era,
per circa 65 metri, di proprietà dell'attore e per circa 22 metri di
proprietà del Carletti.
Ugo Salvatore e Ornella Pasquarelli si sono costituiti in
giudizio ed hanno dedotto l'infondatezza dell'azione di rivendica,
rilevando che, con l'atto per notaio Ricci del 9/6/1971, il Guidi
aveva venduto loro anche la proprietà del piccolo spiazzo in
Ric. 2015 n. 14833, Sez. 2 - PU del 9 aprile 2019
Corte di Cassazione - copia non ufficiale
3
questione; in via subordinata, i convenuti hanno proposto
domanda riconvenzionale rilevando di aver proposto, per la
parte di piazzale di proprietà del Carletti, azione di usucapione,
per cui
l'actio
finium regundorum
spiegata dal Guidi avrebbe
dovuto essere esercitata nei loro confronti; i convenuti, inoltre,
hanno eccepito che, comunque, l'infondatezza dell'azione di
danno, quanto meno sotto il profilo soggettivo, posto che, fino
al 1988, essi avevano usato lo spazio in questione quale
parcheggio nella convinzione di esserne proprietari; in via
ulteriormente subordinata, i convenuti hanno chiesto che fosse
pronunciata l'acquisizione, in capo ad essi, della servitù di
parcheggio ai sensi dell'art. 1062 c.c. posto che, ancor prima
dell'atto del 9/6/1971, il piazzale era stato adibito a sosta dei
veicoli.
Il Carletti, invece, non si è costituito in giudizio.
Il tribunale, con sentenza del 19/5/2009, innanzitutto, ha
accolto la domanda di rivendica del piazzale proposta dagli
attori ai sensi dell'art. 943 c.c., condannando i convenuti alla
relativa restituzione, oltre al risarcimento dei danni per la
rimessione in pristino e per l'abusiva occupazione dell'area, che
ha liquidato, rispettivamente, in C. 11.000,00 ed in C.
39.000,00; ha, poi, accertato il confine tra le proprietà Guidi e
Carletti, così come stabilito nelle planimetrie 4 e 4/A
dell'allegato A alla consulenza tecnica d'ufficio; il tribunale,
infine, ha respinto, le domande riconvenzionali proposte dai
convenuti.
Ugo Salvatore e Ornella Pasquarelli, con citazione notificata
il 4/7/2009, hanno proposto appello avverso la sentenza del
tribunale chiedendo che, in riforma della stessa, in via
principale: - fosse respinta l'azione di rivendica proposta dagli
attori ed, in accoglimento della domanda riconvenzionale, fosse
Ric. 2015 n. 14833, Sez. 2 - PU del 9 aprile 2019
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA