Sentenza Nº 16900 della Corte Suprema di Cassazione, 18-04-2019

Data di Resoluzione:18 Aprile 2019
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
sul ricorso proposto da
RAMILLI MONDI n. in Albania il 7/5/1976
avverso la sentenza resa dalla Corte d'Appello di L'Aquila in data 10/07/2017
Visti gli atti, la sentenza impugnata e il ricorso;
Udita nell'udienza pubblica del 21 febbraio 2019 la relazione del Consigliere Anna Maria De
Santis;
Udita la requisitoria del Sost. Proc. Gen., Dott. Assunta Cocomello, che ha concluso per
l'inammissibilità del ricorso
RITENUTO IN FATTO
1.Con l'impugnata sentenza la Corte d'Appello di L'Aquila confermava la decisione del
Tribunale di Pescara che aveva riconosciuto l'imputato colpevole, in concorso con altri, dei
delitti di induzione e sfruttamento della prostituzione di Florea Maria nonché di estorsione
aggravata ai danni della stessa, costretta alla consegna dei proventi quotidiani dell'attività di
meretricio, condannandolo alla pena di anni sei, mesi sei di reclusione ed euro 2500,00 di
multa e dichiarando contestualmente estinta per indulto la pena di anni tre dì reclusione e
l'intera pena pecuniaria.
1
Penale Sent. Sez. 2 Num. 16900 Anno 2019
Presidente: CAMMINO MATILDE
Relatore: DE SANTIS ANNA MARIA
Data Udienza: 21/02/2019
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA