Sentenza Nº 16765 della Corte Suprema di Cassazione, 03-06-2020

Data di Resoluzione:03 Giugno 2020
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
Sui ricorsi proposti da
Giovine Michele, nato a Torino il 18/02/1973
De Magistris Roberto, nato a Verbania il 17/06/1953
Giordano Massimo, nato a Novara il 16/09/1969
Gregorio Federico, nato a Bra il 27/02/1971
Molinari Riccardo, nato ad Alessandria il 29/07/1983
Tiramani Paolo, nato a Borgosesia il 25/04/1983
Dell'Utri Michele, nato a Torino il 27/03/1971
Burzi Angelo Emilio Fiiippo, nato a Torino il 23/08/1948
Goffi Alberto, nato a Mathi il 25/05/1970
Negro Giovanni, nato a Monteu Roero il 26/02/1949
Formagnana Michele, nato a Fossano il 07/06/1962
Lupi Maurizio, nato a Torino il 18/01/1961
Cortopassi Alberto, nato a Novara 1'01/11/1963
La Rocca Girolamo, nato a Partanna il 02/05/1956
Leardi Lorenzo, nato a Vercelli il 07/06/1965
Mastrullo Angiolino, nato a Bisaccia il 22/09/1949
Montaruli Augusta, nata a Torino il 14/09/1983
Motta Massimiliano, nato a Torino il 28/06/1965
Tentoni Alfredo Roberto, nato a Torino il 07/06/1956
Penale Sent. Sez. 6 Num. 16765 Anno 2020
Presidente: PETRUZZELLIS ANNA
Relatore: SILVESTRI PIETRO
Data Udienza: 18/11/2019
Corte di Cassazione - copia non ufficiale
Valle Rosanna, nata a Torino il 09/04/1954
Lupi Sara, nata a Torino 1'11/10/1988
Cantore Daniele, nato a Torino il 12/01/1954
Stara Andrea, nato a Torino il 24/09/1972
Cota Roberto, nato a Novara il 13/07/1968
nonché dalla parte civile
Codacons (Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e dei diritti degli
utenti e dei consumatori)
avverso la sentenza emessa il 24/07/2018 dalla Corte di appello di Torino
visti gli atti, il provvedimento impugnato e il ricorso;
udita la relazione svolta dal Consigliere, Pietro Silvestri;
udito il Sostituto Procuratore Generale, dott.ssa Giuseppina Casella, che all'udienza del 31
ottobre 2019 ha concluso chiedendo:
-
l'inammissibilità dei ricorsi presentati nell'interesse di Formagnana Michele e Tentoni Alfredo
Roberto;
-
il rigetto dei ricorsi presentati da Giovine Michele, De Magistris Roberto, Giordano Massimo,
Gregorio Federico, Negro Giovanni, Cortopassi Alberto, La Rocca Girolamo, Leardi Lorenzo,
Lupi Maurizio e Lupi Sara, nonchè del ricorso presentato dalla parte civile Codacons;
-
per Molinari Riccardo, l'annullamento senza rinvio della sentenza limitatamente alle spese
individuali di pernottamento e vitto relative al soggiorno a Bardonecchia il 18/08/2010 di euro
199,00 e di euro 117,40 con conseguente rideterminazione della pena, da ridurre
proporzionalmente in relazione all'aumento per continuazione interna calcolato dalla Corte di
appello in complessivi giorni dieci di reclusione; il rigetto nel resto del ricorso;
-
per Tiramani Paolo, l'annullamento senza rinvio della sentenza impugnata limitatamente alla
spesa di eruo 100,00 relativa al pernottamento in data 23/11//2011 a Monferrato, prsso l'hotel
Palazzo Paleologi, con conseguente rideterminazione della pena, da ridurre proporzionalmente
in relazione all'aumento per continuazione interna calcolato dalla Corte di appello in
complessivi mesi uno di reclusione; il rigetto nel resto del ricorso;
-
per Dell'Utri Michele, l'annullamento senza rinvio per il capo 21) per intervenuta prescrizione,
per il capo 20), limitatamente all'importo di euro 400,00 per l'acquisto di cornici rimaste in
dotazione dell'ufficio, con conseguente rideterminazione della pena, da ridurre
proporzionalmente in relazione all'aumento per continuazione interna calcolato dalla Corte di
appello in complessivi mesi tre uno di reclusione; il rigetto nel resto del ricorso;
-
per Burzi Angelo Emilio Filippo, l'annullamento senza rinvio della sentenza limitatamente alle
spese legali nella misura di euro 432,13, con conseguente rideterminazione della pena, da
2
Corte di Cassazione - copia non ufficiale
ridurre proporzionalmente in relazione all'aumento per continuazione interna per il capo 23),
specificamente indicato dalla Corte di appello in complessivi giorni dieci di reclusione; il rigetto
nel resto del ricorso;
-
per Mastrullo Angiolino lo stralcio della posizione processuale, in attesa della decisione della
Corte costituzionale;
-
per Montaruli Augusta, l'annullamento senza rinvio della sentenza limitatamente alla spesa di
euro 4.800 perché il fatto non sussiste e l'annullamento con rinvio limitatamente alla
circostanza attenuante prevista dall'art. 323 bis cod. pen. ed al trattamento sanzionatorio;
rigetto nel resto;
-
per Motta Massimiliano, l'annullamento senza rinvio della sentenza limitatamente alle spese
legali pari ad euro 6343,44 con conseguente rideterminazione della pena, da ridurre
proporzionalmente in relazione all'aumento per continuazione interna calcolato dalla Corte di
appello in complessivi mesi due di reclusione; il rigetto nel resto del ricorso;
- per Valle Rosanna l'annullamento senza rinvio limitatamente all'importo di euro 620 quali
spese di ristorazione presso il castello di Bubbio, con trasmissione degli atti per nuovo giudizio
in ordine alla rideterminazione della pena; il rigetto nel resto del ricorso;
-
per Cantore Daniele, l'annullamento senza rinvio della sentenza, limitatamente al mancato
riconoscimento della circostanza attenuante prevista dall'art. 323 bis cod. pen.; rigetto nel
resto il ricorso;
-
per Stara Andrea, l'annullamento senza rinvio della sentenza quanto al capo B) per
intervenuta prescrizione, con conseguente eliminazione dell'aumento della pena inflitta a titolo
di continuazione esterna, pari a mesi due di reclusione; rigetto del ricorso nel resto;
-
per Roberto Cota, l'annullamento con rinvio limitatamente al mancato riconoscimento della
circostanza attenuante prevista dall'art. 323 bis cod. pen.; rigetto nel resto il ricorso;
udito all'udienza del 31 ottobre 2019 l'avv. Stefano Viti, in sostituzione dell'avv. Sorrento
Tiziana, in difesa della parte civile Codacons, che ha concluso chiedendo l'accoglimento del
ricorso;
uditi, sempre all'udienza del 31 ottobre 2019, gli avv.ti Massimo Mussato, difensore di
Cortopassi Alberto, Giovanni Lageard, anche in sostituzione degli avv.ti Chiara Giuntelli e
Lageard Marta, difensore di De Magistris Roberto, di Burzi Angelo Emilio Filippo e di Valle
Rosanna, Antonio Rossomando, in difesa di Stara Andrea, Stefano Campanello, in difesa di
Gregorio Federico, Vincenzo Enrichens in difesa sempre di Gregorio Federico, Raffaele Cesare
Bergaglio, in difesa di Formagnana Michele, Mauro Anetrini, in difesa di Giordano Massimo,
Francesco Sbisà, in difesa di Cantore Daniele, che hanno tutti concluso insistendo per
l'accoglimento dei rispettivi ricorsi; nonché l'avv. Enrico Mario Ambrosetti, in difesa di Valle
Rosanna e Burzi Angelo Emilio Filippo che ha concluso chiedendo o stralcio delle posizioni
processuali degli imputati e comunque l'accoglimento dei ricorsi
uditi all'udienza del 18 novembre 2019 gli avv.ti Roberta Angela Maccia, difensore di Dell'Utri
Michele, Tommaso Servetto, difensore di Dell'Utri Michele, Stefano Bonaudo in difesa di
3
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA