Sentenza Nº 15421 della Corte Suprema di Cassazione, 06-06-2019

Data di Resoluzione:06 Giugno 2019
 
ESTRATTO GRATUITO
Civile Sent. Sez. 1 Num. 15421 Anno 2019
Presidente: DIDONE ANTONIO
Relatore: DOLMETTA ALDO ANGELO
Data pubblicazione: 06/06/2019
SENTENZA
sul ricorso
6932/2015
proposto da:
Banco Popolare società cooperativa,
elettivamente
domiciliato in Roma, via Orazio
n.
31, presso lo studio degli
avvocati Mattei Marco e Mattei Giuseppe, che lo
rappresentano e difendono giusta procura speciale in calce
al
ricorso
-
ricorrente
-
contro
-b.
2
Fallimento Euroimpianti Group s.r.l. in persona del
curatore
dott.ssa Cieli Franca,
elettivamente
domiciliato in Roma,
via degli Scipioni, n. 267, presso lo studio dell'avvocato
Di
Iulio
Antonio che lo rappresenta e difende, giusta procura
in calce
al
presente
atto
-
controricorrente
-
avverso
il
decreto
n.
84/2015
del TRIBUNALE di ROMA,
depositato in data
04/02/2015;
udita
la
relazione della causa svolta nella pubblica udienza
del
08/05/2019
dal cons. ALDO ANGELO DOLMETIA;
udito
il
P.M.
in persona del
Sostituto
Procuratore Generale
STANISLAO
DE
MATTEIS, che ha concluso
per
il
rigetto
del
(con parziale
inammissibilità)
del
primo
motivo
e
per
il
rigetto
(con parziale
inammisisbilità)
del secondo
motivo;
udito,
per
il
ricorrente, l'avvocato Marco Mattei, che
ha
chiesto l'accoglimento del ricorso;
udito,
per
il
controricorrente,
l'avvocato
Antonio
Di
Iulio,
che concluso per l'inammissibilità o
rigetto
del ricorso.
FATTI
DI
CAUSA
1.-
La
società cooperativa Banco Popolare
(come
all'epoca
diversamente
denominata)
ha presentato domanda di
insinuazione, con prelazione pignoratizia, di un
credito
derivante
da scoperto di conto corrente nel passivo
fallimentare
della s.r.l. Euroimpianti Group.
2

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA