Sentenza Nº 12847 della Corte Suprema di Cassazione, 14-05-2019

Data di Resoluzione:14 Maggio 2019
 
ESTRATTO GRATUITO
Civile Sent. Sez. 1 Num. 12847 Anno 2019
Presidente: BISOGNI GIACINTO
Relatore: IOFRIDA GIULIA
Data pubblicazione: 14/05/2019
SENTENZA
sul ricorso
4239/2016
proposto da:
S.I.A.E.-
Societa'
Italiana
degli Autori
ed
Editori, in persona del legale
rappresentante
pro
tempore,
elettivamente
domiciliata in Roma, Viale
della
Letteratura
n.30, presso lo studio dell'avvocato Mandel
Maurizio, che
la
rappresenta e difende
unitamente
agli avvocati
D'Ayala Valva Francesco, Picozza Paolo, giusta procura in calce
al
ricorso;
-ricorrente
-
contro
l
·.
New Business Media S.r.L (già
Il
Sole 24 Ore Business Media
S.r.l.),
in
persona del legale rappresentante pro tempore, Nuov@ Periodici
Italia
S.r.L,
in persona del Curatore dott. Sacchi, System
Comunicazioni S.r.L
in
liquidazione, in persona del liquidatore pro
tempore,
domiciliate
in Roma, Piazza Cavour, presso
la
Cancelleria
Civile della Corte di Cassazione, rappresentate e difese dall'avvocato
Gasparin Daniela, giuste procure in calce
al
controricorso;
-controricorrenti
-
avverso
la
sentenza
n.
4297/2015
della
CORTE
D'APPELLO di
ROMA,
depositata il
16/07/2015;
udita
la
relazione della causa svolta nella pubblica udienza del
11/01/2019
dal cons. IOFRIDA GIULIA;
udito
il
P.M., in persona del
Sostituto
Procuratore Generale
CAPASSO
LUCIO che
ha
concluso per
il
rigetto
del ricorso;
uditi,
per
la
ricorrente, gli Avvocati Francesco D'Ayala Valva, Paola
Picozza e Maurizio Mandel che hanno chiesto l'accoglimento;
l
udito,
per
le
controricorrenti,
l'Avvocato Daniela Gasparin che
ha
L
chiesto
il
rigetto.
FATTI
DI
CAUSA
La
Corte d'appello di Roma, con sentenza
n.
4297/2015,
pronunciata
in un giudizio promosso dalla
Il
Sole 24 Ore Business Media srl (già
Agepe srl), dalla Fallimento Nuov@ Periodici
Italia
srl (già IDG
Comunications) e dalla Systems Comunicazioni srl nei confronti della
S.I.A.E., Società
Italia
degli Autori
ed
Editori,
al
fine di sentire
condannare
la
convenuta alla restituzione delle somme, asseritamente
indebite, ex
art.2033
c.c., versate dalle società
attrici,
editrici, alla
S.I.A.E.,
per
effetto
dell'apposizione del previsto contrassegno (c.d.
«bollino
S.I.A.E.»)
su
alcuni
supporti
multimediali
(informatici)
allegati
a
riviste
cartacee (secondo l'assunto delle attrici,
si
trattava
di inserti

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA