Sentenza Nº 12477 della Corte Suprema di Cassazione, 21-05-2018

Data di Resoluzione:21 Maggio 2018
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
sul ricorso 2691-2012 proposto da:
FONDIARIA SAI S.P.A., in persona del legale
rappresentante pro
tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, VIA MICHELE MERCATI
Civile Sent. Sez. U Num. 12477 Anno 2018
Presidente: CANZIO GIOVANNI
Relatore: CRISTIANO MAGDA
Data pubblicazione: 21/05/2018
Corte di Cassazione - copia non ufficiale
2
Z
q
51, presso lo studio dell'avvocato ENNIO LUPONIO, che la
rappresenta e difende unitamente all'avvocato MAURIZIO SILIMBANI;
-
ricorrente
-
INTESA SANPAOLO S.P.A., in persona del legale rappresentante pro
tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, LARGO DI TORRE
ARGENTINA 11, presso lo studio dell'avvocato DARIO MARTELLA, che
la rappresenta e difende unitamente all'avvocato DOMENICO IODICE;
- controricorrente e ricorrente incidentale -
nonchè contro
BANCA SAI S.P.A.;
-
intimata
-
avverso la sentenza n. 1814/2010 della CORTE D'APPELLO di
TORINO, depositata il 07/12/2010.
Udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del
05/12/2017 dal Consigliere Dott. MAGDA CRISTIANO;
udito il Pubblico Ministero, in persona del Sostituto Procuratore
Generale Dott. LUCIO CAPASSO, che ha concluso per il rigetto del
primo motivo del ricorso principale ed inammissibilità dei restanti
motivi; enunciarsi il principio di diritto ai sensi dell'art. 363 c.p.c.;
uditi gli avvocati Maurizio Silimbani e Domenico Iodice.
FATTI DI CAUSA
Fondiaria Sai s.p.a. convenne in giudizio dinanzi al Tribunale di
Torino San Paolo Imi s.p.a. (poi divenuta Intesa San Paolo s.p.a.),
esponendo che, a seguito di convenzione da essa attrice stipulata con
Banca Sai s.p.a., quest'ultima aveva emesso un assegno di traenza
non trasferibile intestato al signor Massimo Consiglio, avente diritto
ad un indennizzo assicurativo, che era stato posto all'incasso presso
lo sportello di Palermo della convenuta da un uomo, munito di carta
di identità e tesserino del codice fiscale falsi, che si era spacciato per
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA