Sentenza Nº 11928 della Corte Suprema di Cassazione, 10-04-2020

Data di Resoluzione:10 Aprile 2020
 
ESTRATTO GRATUITO
SENTENZA
sui ricorsi proposti da
1.
Procuratore generale presso la Corte di appello di Perugia
2.
parte civile Consorzio IREC - Realizzazioni di Edilizia Pubblica Consortile
soc. consortile a r.l.
3.
parte civile Fallimento Consorzio fra cooperative Interventi Regionali
nell'Edilizia Cooperativa - IREC 55210
nel procedimento a carico di
4.
Capacchione Salvatore, nato a Napoli il 14/11/1961
5.
Campioni Raffaele, nato a Roccadaspide il 23/11/1936
6.
Castiello Nicola, nato a Caserta il 28/10/1940
7.
D'Aiello Salvatore, nato a Maddaloni il 04/08/1965
8.
Granzotto Guido, nato a Milano il 15/01/1968
e dei responsabili civili
9.
Società Cooperativa Parmense Napoli - Consorzio tra cooperative edilizie in
liquidazione
10.
Planta Global Abitare Sociale s.r.l.
11.
Consorzio Housing - consorzio senza personalità giuridica
12.
Ars Urbium s.r.l.
13.
Assunzioni s.p.a.
Penale Sent. Sez. 5 Num. 11928 Anno 2020
Presidente: DE GREGORIO EDUARDO
Relatore: ROMANO MICHELE
Data Udienza: 17/01/2020
Corte di Cassazione - copia non ufficiale
14. Cocco Leonardo
avverso la sentenza del 23/05/2018 della Corte di appello di Perugia
visti gli atti, il provvedimento impugnato e i ricorsi;
udita la relazione svolta dal consigliere Michele Romano;
udito il Pubblico Ministero, in persona del Sostituto Procuratore generale Olga
Mignolo, che ha concluso chiedendo che i ricorsi siano dichiarati inammissibili;
udito il difensore della parte civile Consorzio Irec — Realizzazioni di Edilizia
Pubblica Consortile — soc. consortile a r.I., avv. Francesco Crisi, che ha chiesto
l'accoglimento del ricorso e ha depositato conclusioni scritte e nota spese;
udito il difensore della parte civile Fallimento Consorzio fra cooperative Interventi
Regionali nell'Edilizia Cooperativa — IREC 55210, avv. Stefania Orecchio, che ha
chiesto l'accoglimento del ricorso e ha depositato conclusioni scritte e nota
spese;
udito il difensore di Assunzioni s.p.a. e Planta Global Abitare sociale avv.
Maurizio Giannone, che eccepisce il difetto di notifica e chiede che i ricorsi siano
dichiarati inammissibili;
udito il difensore della Ars Urbiunn, avv. Dario Vannetiello, che ha chiesto che i
ricorsi siano dichiarati inammissibili;
udito il difensore dell'imputato Salvatore Capacchione, avv. Maurizio Giannone,
che ha chiesto che i ricorsi siano dichiarati inammissibili;
udito il difensore dell'imputato Raffaele Campioni, avv. Tommaso Pietrocarlo, che
ha chiesto che i ricorsi siano dichiarati inammissibili;
udito il difensore dell'imputato Nicola Castiello, avv. Arturo Fabrizio Maria
Bonsignore, che ha chiesto che i ricorsi siano dichiarati inammissibili;
udito il difensore dell'imputato Salvatore D'Aiello, avv. Antonello Fabrocile, che
ha chiesto che i ricorsi siano dichiarati inammissibili;
udito il difensore dell'imputato Guido Granzotto, avv. Diego Galassi, che ha
chiesto che i ricorsi siano dichiarati inammissibili;
RITENUTO IN FATTO
1. Con la sentenza indicata in epigrafe, la Corte di appello di Perugia ha
dichiarato inammissibili gli appelli proposti dal Procuratore della Repubblica
presso il Tribunale di Perugia e dalle parti civili Consorzio Irec soc. consortile a
r.l. e Fallimento Consorzio IREC avverso la sentenza del Tribunale di Perugia del
10 novembre 2015, limitatamente alla parte in cui la sentenza di primo grado ha
assolto Stefano Capacchione e Salvatore D'Aiello dalla imputazione di cui al capo
B) e Raffaele Campioni dalla imputazione di cui al capo C), e ha confermato la
2
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA