Sentenza Nº 09152 della Corte Suprema di Cassazione, 02-04-2019

Data di Resoluzione:02 Aprile 2019
 
ESTRATTO GRATUITO
PU
SENTENZA
sul ricorso 1750-2015 proposto dalla:
EDILCITY s.n.c., in persona del socio amministratore Pilato
Flavio, rappresentata e difesa dagli Avvocati FRANCESCO PAOLO
VIDETTA, LIVIO ERNESTO GIACOMO GALLIANO e PAOLO
FEDERICO VIDETTA, ed elettivamente domiciliata presso lo
studio del dott. Marco Gardin in ROMA, VIA LAURA MANTEGAZZA
24
- ricorrente e controricorrente all'incidentale -
contro
CONTI CASE DUE s.r.I., in persona del legale rappresentante
pro
tempore
Luigi Liore, rappresentata e difesa dall'Avvocato
ALESSANDRO VALENTINI, ed elettivamente domiiliata presso lo
studio dell'Avv. Giancarlo Contento in ROMA, VIA I GOIRAN 23
- controricorrente e ricorrente incidentale -
Civile Sent. Sez. 2 Num. 9152 Anno 2019
Presidente: MANNA FELICE
Relatore: BELLINI UBALDO
Data pubblicazione: 02/04/2019
Corte di Cassazione - copia non ufficiale
avverso la sentenza n. 4794/2013 del TRIBUNALE di TORINO,
depositata il 16/07/2013;
udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del
26/10/2018 dal Consigliere Dott. UBALDO BELLINI;
udito il P.M. in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott.
CARMELO SGROI, che ha concluso per il rigetto del ricorso
principale e per l'assorbimento o l'inammissibilità del ricorso
incidentale;
uditi gli Avvocati FRANCESCO PAOLO VIDETTA per la ricorrente e
GIANCARLO CONTENTO per la controricorrente e ricorrente
incidentale, che hanno concluso, rispettivamente, come in atti.
FATTI DI CAUSA
Con atto di citazione in opposizione a decreto ingiuntivo,
notificato in data 29.7.2010, la CONTI CASE DUE s.r.l. conveniva
in giudizio dinanzi al Tribunale di Torino, Sez. distaccata di
Moncalieri, la EDILCITY s.n.c. di Pivato Arturo & Flavio
esponendo che: a) con contratto di appalto stipulato in data
18.2.2005 la Conti Case Due s.r.I., in persona dell'allora
amministratore Maurizio Crosato, aveva appaltato alla Edilcity la
costruzione di fabbricati residenziali nel Comune di Chieri, Via
Perotti-Via Lazzaretti; b) la Edilcity si era impegnata alla
realizzazione di un complesso residenziale destinato a civile
abitazione, suddiviso in tre lotti, il primo costituito dalle scale A,
B, C e D, il secondo dalle scale E, F, G ed H e il terzo dalle scale
I, L e M, al prezzo complessivo di C 9.800.000,00, oltre IVA; c) il
termine per l'esecuzione dell'opera era di giorni 510 naturali,
consecutivi continui per ciascun lotto ed era prevista una penale
per ritardo nella misura di C 1.500,00 al giorno; d) i lavori
2
Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA