N. 69 RICORSO PER LEGITTIMITA' COSTITUZIONALE 12 luglio 2011

 
ESTRATTO GRATUITO

L'Assemblea Regionale Siciliana, nella seduta del 29 giugno 2011, ha approvato il disegno di legge n. 729, dal titolo 'Norme in materia di aiuti alle imprese e all'inserimento al lavoro di soggetti svantaggiati. Norme in materia di vigilanza sugli enti cooperativi e di personale dell'E.A.S.', pervenuto a questo Commissariato dello Stato, ai sensi e per gli effetti dell'art. 28 dello Statuto Speciale, il 1° luglio 2011.

L'art. 6 del disegno di legge, che si trascrive, da' adito a censure per violazione degli artt. 81, 4° comma e 97 della Costituzione.

Art. 6.

Oneri per il personale dell'Ente acquedotti siciliani in liquidazione 1. Per le finalita' dell'art. 23, comma 2-quinquies e 2-sexies, della legge regionale 27 aprile 1999, n. 10 e successive modifiche ed integrazioni e dell'art. l, comma 5-bis, della legge regionale 31 maggio 2004, n. 9 e successive modifiche ed integrazioni, con esclusivo riferimento ai debiti nei confronti del personale, e' autorizzata per l'esercizio finanziario 2011 la spesa di 31.360 migliaia di euro, cui si provvede a valere sulle disponibilita' delle seguenti unita' previsionali di base del bilancio della Regione per l'anno 2011, per gli importi di fianco specificati:

- U.P.B. 2.2.1.3.7 - 1.531 migliaia di euro;

- U.P.B. 4.2.1.5.3 - 16.730 migliaia di euro;

- U.P.B. 7.2.1.1.1 - 4.729 migliaia di euro;

- U.P.B. 7.2.1.2.1 - 5.907 migliaia di euro;

- U.P.B. 9.2.1.3.5 - 2.326 migliaia di euro;

- U.P.B. 10.3.1.3.2 - 137 migliaia di euro.

La disposizione sopra riportata, frutto di un emendamento aggiuntivo presentato in aula, secondo quanto emerge dai lavori parlamentari tenderebbe a superare i motivi dell'impugnativa proposta dinnanzi a codesta Corte il 9 maggio 2011 avverso il disegno di legge n. 630 relativo al bilancio di previsione della Regione per il corrente esercizio a causa dell'iscrizione fra le spese obbligatorie del capitolo 108149, in assenza di una norma sostanziale che la autorizzava e ne determinava la copertura finanziaria.

In particolare, la dotazione del cennato capitolo di spesa era destinata al pagamento di trattamenti di pensione integrativi e sostitutivi al personale in quiescenza dell'Ente Acquedotti Siciliani in liquidazione.

La norma teste' approvata provvede a quantificare ed autorizzare la spesa derivante dall'art. 23, commi 2-quinquies e 2-sexies della L.R. 10/1999 e dall'art. l...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA