DECRETO RETTORALE 1 aprile 2010 - Modificazioni allo statuto. (10A04739)

 
ESTRATTO GRATUITO

IL RETTORE

Visto il testo unico delle leggi sull'istruzione superiore approvato con regio decreto 31 agosto 1933, n. 1592, e successive modificazioni ed integrazioni;

Visto il regio decreto-legge 20 giugno 1935, n. 1071, convertito, nella legge 2 gennaio 1936, n. 73;

Visto il regio decreto 30 settembre 1938, n. 1652, e successive modificazioni;

Vista la legge 11 aprile 1953, n. 312;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 11 luglio 1980, n. 382;

Vista la legge 9 maggio 1989, n. 168;

Vista la legge 19 novembre 1990, n. 341;

Visto lo statuto dell'universita' Vita-Salute San Raffaele approvato con decreto del Ministro dell'universita' e della ricerca scientifica e tecnologica 2 agosto 1996 e successive modifiche ed integrazioni;

Visto il comma 95, art. 17, della legge 15 maggio 1997, n. 127;

Vista la delibera del Consiglio di amministrazione del 9 febbraio 2010;

Vista la nota del Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della ricerca del 29 marzo 2010, prot. n. 1222;

Considerato che l'Universita' Vita-Salute San Raffaele si qualifica quale innovante istituzione di alta formazione basata sulla conoscenza dell'uomo - quid e quis est homo: persona integrata di corpo - intelligenza - spirito.

Decreta:

Di emanare il nuovo statuto dell'Universita' Vita-Salute San Raffaele nel testo che di seguito viene riportato integralmente, in sostituzione di quello individuato nelle premesse.

Art. 1

1.1 E' istituita la Libera Universita' Vita-Salute San Raffaele, di seguito denominata Universita', con sede centrale in Milano, via Olgettina, 58.

Obiettivo principale di tale Universita' e' la incentivazione alla conoscenza dell'uomo, immagine di Dio, nelle sue componenti biologica-intellettuale-spirituale mediante l'insegnamento e l'approfondimento delle varie discipline, tra le quali la biomedicina deve brillare quale crocevia della cultura globale. A tal fine la Universita' Vita-Salute San Raffaele favorisce ed incrementa collaborazioni con istituzioni universitarie di alto profilo scientifico nazionali e straniere.

1.2 Per il perseguimento dei propri compiti istituzionali l'insegnamento delle neuroscienze cognitive integrate nei programmi didattici di ogni facolta' e la diffusione dei principii culturali dell'Universita' costituiscono valori ispiratori delle relative attivita'.

Art. 2

2.1 L'Universita' e' promossa e sostenuta dalla associazione «Monte Tabor», con sede a Milano in via Olgettina n. 46, riconosciuta con decreto del Presidente della Repubblica del 19 gennaio 1962, dalla associazione «Sigilli», con sede a Milano, via Olgettina n. 46, eretta in Ente Morale dal Ministero degli interni (pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale n. 189 del 13 agosto 1993) e dalla fondazione «Centro S. Raffaele del Monte Tabor», con sede a Milano in via Olgettina n. 60, riconosciuta con decreto del Presidente della Repubblica del 15 aprile 1971, che ne assicurano il relativo funzionamento anche mediante contributi finanziari ed apporti patrimoniali.

Al suo sviluppo potranno concorrere enti ed imprese interessati a sostenere l'impegno dei promotori.

2.2 Al mantenimento dell'Universita' sono altresi' destinate tasse, contributi e diritti versati dagli studenti nonche' tutti i beni ed i fondi che ad esso saranno conferiti, a qualunque titolo.

2.3 L'Universita' e' autonoma a norma dell'art. 33 della Costituzione ed ha personalita' giuridica ed autonomia didattica, scientifica, organizzativa, amministrativa e disciplinare, secondo il presente Statuto e nel rispetto dei principi di cui alle leggi vigenti in materia universitaria.

2.4 Per realizzare i propri obiettivi l'Universita' sviluppa la ricerca prevalentemente in collaborazione con la fondazione Centro San Raffaele del Monte Tabor, riconosciuta IRCCS con decreto interministeriale - Ministero della sanita' e Ministero della pubblica istruzione - del 25 luglio 1972 e svolge attivita' didattiche sperimentali nonche' attivita' a queste collegate, anche con la collaborazione e il supporto di soggetti sia pubblici che privati italiani e stranieri. Per assicurare il costante miglioramento dei propri livelli qualitativi e l'ottimale gestione delle risorse disponibili, l'Universita' procede alla sistematica valutazione delle attivita' scientifiche, didattiche e amministrative.

Per favorire il confronto su problemi connessi all'attuazione dei propri fini istituzionali l'universita' garantisce la circolazione delle informazioni all'interno e all'esterno della propria sede.

2.5 E' negli obiettivi dell'Universita' attivare le facolta' secondo lo spirito programmatico dell'art. 1.

Art. 3

3.1 Sono organi dell'Universita':

  1. il consiglio di amministrazione;

  2. il presidente;

  3. il collegio dei revisori;

  4. il nucleo di valutazione interno;

  5. il rettore;

  6. il senato accademico;

  7. i presidi di facolta';

  8. i consigli di facolta';

  9. i consigli di corso di studio.

    3.2 Gli organi dell'universita' esercitano le funzioni previste dal presente Statuto.

    Art. 4

    4.1 Il Consiglio di amministrazione e' composto da un numero di membri variabile da un minimo di sette ad un massimo di nove cosi' individuati:

  10. presidente dell'associazione «Monte Tabor» o suo delegato;

  11. un membro designato dalla associazione sigilli;

  12. presidente della fondazione Centro S. Raffaele del Monte Tabor o suo delegato;

  13. fino a tre rappresentanti preferibilmente della comunita' finanziaria e/o industriale, designati dalla fondazione Centro S. Raffaele del Monte Tabor;

  14. rettore;

  15. un membro designato dal senato accademico tra i professori di ruolo dell'Universita';

  16. un membro designato dagli enti sostenitori, individuato secondo le modalita' stabilite dal Consiglio di amministrazione.

    4.2 Il Consiglio di amministrazione elegge nel suo seno, su proposta della associazione «Monte Tabor», il presidente...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA