DECRETO 28 ottobre 2013 - Liquidazione coatta amministrativa della «Societa' cooperativa edilizia a responsabilita' limitata La Nuova Calderara», in San Giovanni in Persiceto e nomina del commissario liquidatore. (13A09517)

 
ESTRATTO GRATUITO

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Visto il decreto del Presidente della Repubblica 28 novembre 2008. n. 197. recante il regolamento di organizzazione del Ministero dello sviluppo economico, per le competenze in materia di vigilanza sugli enti cooperativi;

Visto il decreto-legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito nella legge 7 agosto 2012, n. 135;

Vista l'istanza del 24 aprile 2013, pervenuta a questa Autorita' di Vigilanza in data 8 maggio 2013, con la quale la Confederazione cooperative italiane ha chiesto che la societa' «Societa' cooperativa edilizia a responsabilita' limitata La Nuova Calderara» sia ammessa alla procedura di liquidazione coatta amministrativa;

Viste le risultanze della revisione dell'associazione di rappresentanza conclusa in data 17 aprile 2013, dalle quali si rileva lo stato d'insolvenza della suddetta societa' cooperativa;

Considerato quanto emerge dalla visura camerale aggiornata. effettuata d'ufficio presso il competente Registro delle imprese, relativamente agli organi societari, alla sede sociale ed al rispetto degli obblighi relativi ai depositi di bilancio;

Considerato che in data 10 maggio 2013 e' stato comunicato, ai sensi degli articoli 7 e 8 della legge n. 241/1990, l'avvio del procedimento di liquidazione coatta amministrativa al legale rappresentante della cooperativa, al Tribunale e alla Camera di commercio competenti per territorio, nonche' all'Associazione nazionale di rappresentanza;

Visto che il legale rappresentante della suddetta societa' con nota del 13 giugno 2013 ha formalizzato le proprie controdeduzioni all'adozione del provvedimento di liquidazione coatta amministrativa;

Visto che la competente Divisione VI della Direzione generale per le piccole e medie imprese e gli enti cooperativi, con nota del 1° luglio 2013, ha richiesto formalmente all'Associazione di rappresentanza di voler effettuare un supplemento ispettivo al fine di verificare la sussistenza dei presupposti per l'adozione del provvedimento di liquidazione coatta amministrativa;

Tenuto conto delle note del 28 agosto 2013 da parte dei soci assegnatari di alloggi con le quali hanno...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA