DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 2 luglio 2010 - Scioglimento del consiglio comunale di Borgia e nomina del commissario liquidatore. (10A08843)

 
INDICE
ESTRATTO GRATUITO

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Considerato che nel comune di Borgia (Catanzaro), i cui organi elettivi sono stati rinnovati nelle consultazioni amministrative del 28 e 29 maggio 2006, sussistono forme di ingerenza della criminalita' organizzata;

Considerato che tali ingerenze espongono l'amministrazione stessa a pressanti condizionamenti, compromettendo il buon andamento e l'imparzialita' dell'amministrazione comunale di Borgia;

Rilevato, altresi', che la permeabilita' dell'ente ai condizionamenti esterni della criminalita' organizzata arreca grave pregiudizio allo stato della sicurezza pubblica e determina lo svilimento delle istituzioni e la perdita di prestigio e di credibilita' degli organi istituzionali;

Ritenuto che, al fine di rimuovere la causa del grave inquinamento e deterioramento dell'amministrazione comunale, si rende necessario far luogo allo scioglimento degli organi ordinari del comune di Borgia, per il ripristino dei principi democratici e di liberta' collettiva;

Visto l'art. 143 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267;

Vista la proposta del Ministro dell'interno, la cui relazione e' allegata al presente decreto e ne costituisce parte integrante;

Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella riunione del 18 giugno 2010;

Decreta:

Art. 1

II consiglio comunale di Borgia (Catanzaro) e' sciolto per la durata di diciotto mesi.

Art. 2

La gestione del comune di Borgia (Catanzaro) e' affidata alla commissione straordinaria composta da:

dott.ssa Roberta Lulli - viceprefetto;

dott. Giuseppe Di Martino - viceprefetto aggiunto;

dott. Giuseppe Chiofalo - direttore amministrativo contabile.

Art. 3

La commissione straordinaria per la gestione dell'ente esercita, fino all'insediamento degli organi ordinari a norma di legge, le attribuzioni spettanti al consiglio comunale, alla giunta ed al sindaco nonche' ogni altro potere ed incarico connesso alle medesime cariche.

Dato a Roma, addi' 2 luglio 2010

NAPOLITANO

Berlusconi, Presidente del Consiglio dei Ministri

Maroni, Ministro dell'interno

Registrato alla Corte dei conti l'8 luglio 2010 Ministeri istituzionali - Interno, registro n. 7, foglio n. 384

Allegato

Al Presidente della Repubblica

Il comune di Borgia (Catanzaro), i cui organi elettivi sono stati rinnovati nelle consultazioni amministrative del 28 e 29 maggio 2006, presenta forme di ingerenza da parte della criminalita' organizzata che compromettono la libera determinazione e l'imparzialita' degli organi elettivi, il buon andamento dell'amministrazione ed il funzionamento dei servizi con grave pregiudizio per lo stato dell'ordine e della sicurezza pubblica.

A seguito di attivita' giudiziarie ed investigative, che hanno evidenziato situazioni di diffusa illegalita' riconducibili a forme di condizionamento e di infiltrazione delle locali consorterie nei confronti degli amministratori dell'ente, il Prefetto di Catanzaro ha disposto l'accesso presso il suddetto comune ai sensi dell'art. 1, comma...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA