DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 16 marzo 2011, n. 54 - Regolamento recante modifiche al testo unico delle disposizioni regolamentari in materia di incentivi a favore del settore artigiano, emanato con decreto del Presidente della Regione 12 agosto 2005, n. 0272.

 
ESTRATTO GRATUITO

(Pubblicato nel Bollettino ufficiale della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia n. 13 del 30 marzo 2011) IL PRESIDENTE Vista la legge regionale 22 aprile 2002, n. 12 (Disciplina organica dell'artigianato) e successive modificazioni;

Visto in particolare l'art. 45 della legge regionale 12/2002;

Visto il proprio decreto 12 agosto 2005, n. 0272/Pres., pubblicato sul Bollettino ufficiale della Regione n. 36 del 7 settembre 2005, con il quale e' stato emanato il 'Testo unico delle disposizioni regolamentari in materia di incentivi a favore del settore artigiano' e successive modifiche e integrazioni;

Vista la comunicazione della Commissione europea - Quadro unionale temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell'accesso al finanziamento nell'attuale situazione di crisi economica e finanziaria del 1° dicembre 2010, pubblicata sulla Gazzetta ufficiale dell'Unione europea C 6 dell'11 gennaio 2011;

Vista la Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 23 dicembre 2010 recante 'Modalita' di applicazione della comunicazione della Commissione Europea - Quadro temporaneo dell'Unione per le misure di aiuto di stato a sostegno dell'accesso al finanziamento nell'attuale situazione di crisi economica e finanziaria', pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, Serie generale del 18 gennaio 2011, n. 13;

Visto il comma 1-bis dell'art. 12-bis della legge regionale 4 marzo 2005, n. 4 (Interventi per il sostegno e lo sviluppo competitivo delle piccole e medie imprese del Friuli Venezia Giulia.

Adeguamento alla sentenza della Corte di Giustizia delle Comunita' europee 15 gennaio 2002, causa C-439/99, e al parere motivato della Commissione delle Comunita' europee del 7 luglio 2004);

Visto in particolare l'art. 13, comma 11, della legge regionale 29 dicembre 2010, n. 22 (Disposizioni per la formazione del bilancio pluriennale ed annuale della Regione - legge finanziaria 2011);

Vista la deliberazione della Giunta regionale di data 3 febbraio 2011, n. 159 che individua, tra i canali contributivi ai quali si...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA