REGOLAMENTO REGIONALE 7 febbraio 2012, n. 3 - Modifiche al regolamento regionale 6 settembre 2002, n. 1 (Regolamento di organizzazione degli uffici e dei servizi della Giunta regionale) e successive modificazioni.

 
ESTRATTO GRATUITO

(Pubblicato nel Supplemento ordinario n. 9 al Bollettino ufficiale della Regione Lazio n. 6 del 14 febbraio 2012) LA GIUNTA REGIONALE Ha adottato IL PRESIDENTE DELLA REGIONE Emana

il seguente regolamento:

Art. 1

Modifica all'art. 20 del r.r. 1/2002

  1. Il numero 5) della lettera b) del comma 1 dell'art. 20 del r.r. 1/2002 e successive modificazioni e' sostituito dal seguente:

    '5) Direzione regionale politiche per il lavoro e sistemi per l'orientamento e la formazione;'.

    Art. 2

    Modifica all'allegato B al r.r. 1/2002

  2. All'allegato B al r.r. 1/2002, nell'ambito del Dipartimento Programmazione economica e sociale, la denominazione e la declaratoria delle competenze della Direzione regionale 'Formazione e lavoro' sono sostituite dalle seguenti:

    'Direzione regionale politiche per il lavoro e sistemi per l'orientamento e la formazione Assicura il supporto ai sistemi dei servizi per il lavoro e la formazione e in particolare:

    programma e coordina le politiche attive del lavoro;

    organizza il sistema regionale dei servizi per il lavoro e per l'orientamento, garantendo le funzioni di indirizzo e coordinamento degli stessi;

    organizza e gestisce il sistema di accreditamento dei servizi per il lavoro;

    svolge funzioni di supporto amministrativo all'osservatorio regionale delle politiche per il lavoro, per la formazione e per l'istruzione;

    coordina le attivita' connesse al sistema informativo lavoro, formazione e orientamento;

    svolge attivita' di monitoraggio e di valutazione del sistema dei servizi per il lavoro;

    garantisce il supporto per la gestione dei sistemi informativi;

    attua lo sviluppo di reti, partenariati transnazionali in materia di politiche per il lavoro;

    fornisce assistenza tecnico-giuridica ai centri per l'impiego provinciali nonche' la collaborazione per la formazione e gestione dell'elenco del personale in disponibilita' di cui all'art. 34 del d.lgs. 165/2001.

    Svolge le attivita' di competenza regionale finalizzate alla valorizzazione dei contesti produttivi in termini di buona occupazione e in particolare:

    realizza e coordina iniziative di promozione dello sviluppo dell'imprenditorialita' e dell'autoimpiego;

    favorisce l'incontro fra domanda ed offerta di lavoro, anche attraverso la gestione della borsa lavoro regionale;

    realizza azioni per valorizzare l'apprendimento diretto delle conoscenze, delle abilita' e delle competenze dei...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA