LEGGE REGIONALE 5 dicembre 2011, n. 34 - Iniziative di aiuto ai settori della pesca e dell'agricoltura, implementazione del fondo di cui alla legge regionale 3 febbraio 2010, n. 1 (Interventi urgenti conseguenti agli eccezionali eventi meteorologici verificatisi nei mesi di dicembre 2009, gennaio e ottobre 2010 e nel corso dell'anno 2011) e ulteriori modificazioni alla legge regionale n. 1/2010 e alla legge regionale 2 gennaio 2007, n. 1 (Testo unico in materia di commercio).

 
ESTRATTO GRATUITO

(Pubblicata nel Bollettino ufficiale della Regione Liguria parte 1 n. 23 del 17 dicembre 2011) IL CONSIGLIO REGIONALE - ASSEMBLEA LEGISLATIVA DELLA LIGURIA Ha approvato IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA Promulga

la seguente legge regionale:

Art. 1

Tipologia di aiuti 1. La Regione concede aiuti straordinari una tantum per le finalita' individuate nel decreto ministeriale 23 febbraio 2011 (contributi a favore degli imprenditori ittici) agli imprenditori ittici interessati dalle misure di conservazione previste dal regolamento (CE) n. 1967/2006 del consiglio del 21 dicembre 2006, relativo alle misure di gestione per lo sfruttamento sostenibile delle risorse della pesca nel Mar Mediterraneo e recante modifica del regolamento (CEE) n. 2847/93 e che abroga il regolamento (CE) n.

1626/1994.

  1. Gli aiuti di cui al presente titolo sono erogati nel rispetto del regolamento (CE) n. 875/2007 della commissione del 24 luglio 2007, relativo all'applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato CE agli aiuti de minimis nel settore della pesca e recante modifica del regolamento (CE) n. 1860/2004.

    Art. 2

    Beneficiari degli aiuti 1. Gli aiuti di cui al presente titolo sono concessi in favore di imprenditori ittici esercenti la pesca del rossetto e del Cicerello, iscritti nel registro delle imprese di pesca di cui all'art. 3 del decreto legislativo 26 maggio 2004, n. 153 (attuazione della legge 7 marzo 2003, n. 38, in materia di pesca marittima) e successive modificazioni ed integrazioni, e armatori di unita' dotate di licenza di pesca e provvisti di una delle seguenti autorizzazioni:

    1. autorizzazione alla pesca speciale ai sensi del decreto ministeriale 28 agosto 1996 (disciplina della pesca del novellame da consumo e del rossetto) e successive modificazioni ed integrazioni per la campagna di pesca 2009-2010;

    2. autorizzazione del capo di compartimento per la pesca del rossetto, di cui al decreto ministeriale 30 novembre 1999 (Pesca del rossetto (Aphia minuta) nei compartimenti marittimi della Toscana e della Liguria) per la campagna di pesca anno 2009-2010;

    3. autorizzazione del capo di compartimento per la pesca sperimentale del Cicerello per la campagna di pesca anno 2009.

  2. La giunta regionale stabilisce i criteri per il riparto degli aiuti di cui al presente titolo. Resta fermo, per ogni singola unita' produttiva, il rispetto dei limiti previsti dal regolamento CE 875/2007.

  3. ...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA