LEGGE REGIONALE 4 luglio 2014, n. 36 - Norme in materia di sospensione dei termini. Modifiche alla legge regionale 5 febbraio 2008, n. 4 (Autonomia dell'Assemblea legislativa regionale). (14R00348)

 
ESTRATTO GRATUITO

(Pubblicata nel Bollettino ufficiale della Regione Toscana n. 31 del 10 luglio 2014) IL CONSIGLIO REGIONALE ha approvato IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA Promulga la seguente legge: Sommario Preambolo Art. 1 - Inserimento dell'articolo 13 bis nella 1.r. 4/2008 Art. 2 - Entrata in vigore Preambolo Il Consiglio regionale Visto l'articolo 117, comma quarto, della Costituzione;

Visto l'articolo 28 dello Statuto;

Vista la legge regionale 5 febbraio 2008, n. 4 (Autonomia dell'Assemblea legislativa regionale);

Vista la legge regionale 23 novembre 2007, n. 62 (Disciplina dei referendum regionali previsti dalla Costituzione e dallo Statuto);

Vista la legge regionale 6 ottobre 2010, n. 51 (Norme sull'iniziativa popolare delle leggi). Considerato quanto segue: 1. Al fine di assicurare economie di spesa ed un congruo risparmio energetico nel periodo nel quale non si svolge l'attivita' degli organi consiliari, l'Ufficio di presidenza del Consiglio regionale, tenuto comunque conto dell'esigenze di continuita' dell'attivita' amministrativa, delibera, normalmente, alcuni giorni continuativi di chiusura degli uffici, in particolare nel periodo estivo;

  1. Nella suddetta circostanza, al fme di garantire che non risultino lese le finalita' sostanziali sottese a tali procedure, nonche' di assicurare la certezza del diritto, si rende opportuno disciplinare, in via generale, una corrispondente sospensione di tutti i termini procedurali di competenza del Consiglio regionale disposti dalla normativa regionale;

    conseguentemente, deve essere dichiarata, per uniformita' delle procedure, un'uguale sospensione dei termini dei procedimenti afferenti alla Giunta regionale ma direttamente connessi ai suddetti procedimenti consiliari per espressa previsione normativa, quali, ad esempio, quelli relativi all'approvazione degli atti di pianificazione territoriale ed agli altri piani e programmi;

  2. Restano comunque salve le specifiche disposizioni di legge e di regolamento che gia' prevedono, per i casi sopra richiamati, maggiori periodi di sospensione dei termini per specifici...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA