Patente a punti Alcune brevi riflessioni su quello che si prospetta dal 1º luglio 2005

Autore:Carlo Alberto Caruso
Carica:Avvocato, foro di Piacenza
Pagine:921-922
 
ESTRATTO GRATUITO

Page 921

Da qualche mese non si parla d'altro che di capire chi riceverà o meno i fantomatici 2 punti di bonus sullo score della nostra patente.

Due punti ai più ligi al codice ossia a chi, effettivamente, dall'entrata in vigore della patente a punti - 1 luglio 2003 - non ha mai commesso alcuna infrazione che comportasse la decurtazione di punti.

Il 1º luglio è la data premio per chi non è stato pizzicato da autovelox, telelaser; o per colui, meglio ancora, a cui è stata elevata una contravvenzione non ancora divenuta definitiva.

Infatti, tutti i titolari di patente che non hanno mai commesso infrazioni si rallegreranno nel ricevere un bonus di due punti in più sul proprio plafond di 20.

Una buona notizia sicuramente per i più disciplinati, una sorta di «premio» previsto dal codice della strada alla fine di ogni biennio.

Tale condizione potrebbe ripetersi ogni due anni fino ad un massimo di un bonus pari a 10 (dieci anni - 5 accrediti - 10 punti in più), per un totale massimo di 30 punti.

Bonus. Il 1º luglio circa 32 milioni di automobilisti italiani - quelli cioè che negli ultimi 24 mesi non hanno commesso infrazioni (il 92% della popolazione dei patentati) - si sono visti «regalare» due punti di bonus sulla patente: secondo il Codice della strada. Il bonus è periodico, ovvero scatta alla fine di ogni biennio di applicazione delle nuove norme.

Sempre dal lº luglio, sono stati giornalmente integrati i 20 punti ai titolari di patente che avevano commesso un'infrazione punita con taglio di punteggio e che, nel corso degli ultimi due anni, non siano incorsi in altre violazioni: i primi a beneficiarne saranno, dunque, quanti hanno commesso un'infrazione il 30 giugno 2003.

Chi, invece, avesse commesso un'infrazione ulteriore e successiva deve attendere il decorso dei due anni dal momento dell'ultima decurtazione, sempre che questa non comporti il ritiro o la revisione del titolo di guida.

Per controllare l'effettivo accredito del bonus sulla propria patente gli automobilisti avranno a disposizione, sette giorni su sette e 24 ore su 24, un numero verde ad hoc, l'848.782.782.

Il bilancio della patente a punti. Nei primi due anni di patente a punti, solo 12.123 su quasi 35 milioni di patentati hanno «bruciato» tutti e 20 i punti a disposizione (dati forniti dal sito www.tgcom.it del 27 giugno 2005).

Le infrazioni commesse complessivamente sono state 2 milioni 891 mila, per un totale di quasi 10 milioni e 700 mila punti decurtati.

...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA