PROVVEDIMENTO 8 Novembre 2007 - Approvazione del modello 'F24 enti pubblici'.

 
INDICE
ESTRATTO GRATUITO

IL DIRETTORE DELL'AGENZIA

In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, acquisito il parere favorevole del Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato - I.Ge.P.A.,

Dispone:

Art. 1.

Modello di versamento "F24 enti pubblici"

  1. E' approvato il modello di versamento denominato "F24 enti pubblici" (F24 EP), riportato nell'allegato "A", che costituisce parte integrante del presente provvedimento.

  2. Il modello "F24 enti pubblici" e' utilizzato per il pagamento di:

    1. ritenute alla fonte operate per l'imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF), di cui al testo unico delle imposte sui redditi, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, e successive modificazioni ed integrazioni;

    2. ritenute alla fonte operate per l'addizionale comunale all'IRPEF, di cui al decreto legislativo 28 settembre 1998, n. 360, e successive modificazioni ed integrazioni;

    3. ritenute alla fonte operate per l'addizionale regionale all'IRPEF, di cui all'art. 50 del decreto legislativo 15 dicembre 1997, n. 446, e successive modificazioni ed integrazioni;

    4. imposta regionale sulle attivita' produttive (IRAP), di cui all'art. 1 del decreto legislativo 15 dicembre 1997, n. 446, e successive modificazioni ed integrazioni.

  3. Il modello "F24 enti pubblici" e' utilizzato dai soggetti di seguito elencati:

    1. enti pubblici individuati dalla tabella A allegata alla legge 29 ottobre 1984, n. 720, e successive modifiche ed integrazioni, titolari di conti presso le tesorerie provinciali, ivi compresi quelli che hanno affidato il servizio di liquidazione delle retribuzioni del proprio personale al "Service Personale Tesoro" (denominato S.P.T.);

    2. enti pubblici individuati dalla tabella B allegata alla legge 29 ottobre 1984, n. 720, e successive modifiche ed integrazioni, titolari di conti presso la tesoreria centrale, ivi compresi quelli che hanno affidato il servizio di liquidazione delle retribuzioni del proprio personale al citato S.P.T.;

  4. Il modello "F24 enti pubblici" puo' essere utilizzato, con le stesse modalita' previste per gli Enti di cui alla lettera b) del comma 3, anche dalle Amministrazioni centrali dello Stato, titolari di conti presso la tesoreria centrale, che non si avvalgono del "Service Personale Tesoro" per il pagamento delle retribuzioni del proprio personale.

    Art. 2.

    Modalita' di esecuzione dei versamenti

  5. A decorrere dal 1° gennaio 2008, i soggetti individuati dall'art. 1, commi 3 e 4, che utilizzano il modello "F24 EP" per il versamento dell'IRAP e delle ritenute di cui all'art. 1, comma 2, effettuano la trasmissione del modello stesso all'Agenzia delle entrate esclusivamente con modalita' telematiche.

    Art. 3.

    Trasmissione del flusso informativo

  6. La trasmissione telematica di cui al precedente articolo avviene tramite un flusso informativo inviato all'Agenzia delle entrate con le seguenti modalita':

    1. i soggetti di cui all'art. 1, commi 3 e 4, provvedono direttamente all'invio del flusso;

    2. i soli enti pubblici di cui alla lettera a) dell'art. 1, comma 3, oltre alla modalita' di cui alla lettera precedente, possono provvedere all'invio del flusso anche tramite il proprio tesoriere, nel rispetto delle disposizioni di cui al successivo art. 4.

  7. Il flusso informativo dovra' essere predisposto in conformita' alle specifiche tecniche riportate nell'allegato "B", che vengono approvate con il presente provvedimento.

  8. Il flusso informativo dovra' essere trasmesso esclusivamente attraverso i servizi telematici dell'Agenzia delle entrate (Entratel ovvero Fisconline), accessibili - previa abilitazione da attribuirsi in base ai requisiti posseduti per la presentazione telematica delle dichiarazioni di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 luglio 1998, n. 322 - attraverso la rete Internet all'indirizzo http://telematici.agenziaentrate.gov.it.

  9. I soggetti tenuti alla trasmissione del flusso di cui al comma 1, gia' abilitati ai servizi telematici dell'Agenzia delle entrate, utilizzano le chiavi di accesso di cui sono attualmente dotati. I tesorieri di cui alla lettera b) del citato comma 1 devono essere abilitati al servizio Entratel come...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA