Problematiche ambientali e gestione dei rifiuti in ambito portuale

Autore:Annamaria Bonomo
Pagine:449-457
 
ESTRATTO GRATUITO
449
ANNAMARIA BONOMO
Professore aggregato di diritto amministrativo dell’ambientale
II Facoltà di Giurisprudenza - Università degli Studi di Bari Aldo Moro
PROBLEMATICHE AMBIENTALI
E GESTIONE DEI RIFIUTI IN AMBITO PORTUALE
SOMMARIO: Premessa. - 1. Il quadro normativo di riferimento. - 2. Piani di rac-
colta e procedure di infrazione.
Premessa
Un segmento importante della politica di protezione ambientale
riguarda la tutela dell’inquinamento dell’ambiente marino. La sal-
vaguardia del mare dagli agenti inquinanti è una questione che
coinvolge diversi campi di osservazione, in particolare il settore dei
trasporti marittimi, e quindi della libera circolazione in senso am-
pio, e naturalmente la tutela dell’ambiente. È appena il caso di ri-
cordare che la legislazione comunitaria rappresenta la fonte norma-
tiva di riferimento, rientrando sia la libertà di circolazione1che la
tutela dell’ambiente in generale2 nell’ambito delle materie di com-
petenza comunitaria concorrente. Ad essa si aggiungono il rispetto
1 Le quattro libertà di circolazione (delle merci, dei lavoratori, dei servizi e
dei capitali) hanno costituto, com’è noto, uno degli strumenti principali prefigu-
rati dai fondatori della Comunità economica europea per la realizzazione ed il
consolidamento del mercato comune e grazie all’apporto della giurisprudenza
comunitaria rappresentano oggi un principio indiscusso.
2 Dal 1987 con l’Atto unico europeo, l’ambiente è stato inserito tra le mate-
rie di competenza comunitaria, oggetto di una specifica politica comunitaria. Nelle
versione vigente è disciplinato dal Titolo XX del Trattato, intitolato “Ambiente”. In
argomento per tutti L. KRÄMER, Ec Environmental Law, London, 2006.

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA