Prefazione

Autore:Luciano Garofalo
Pagine:7-8
 
ESTRATTO GRATUITO
PREFAZIONE
Non bisogna spendere molte parole per sottolineare il grande rilievo
che le tematiche ambientali hanno, da oltre un cinquantennio, in tutti i
settori scientici per eetto dell’indubbia importanza delle relative pro-
blematiche e, soprattutto, per eetto della sensibilità alle stesse proble-
matiche sviluppatasi nell’opinione pubblica mondiale.
È noto che l’interesse a tali tematiche riguarda anche le scienze giuri-
diche e, in particolare, data la dimensione transnazionale dei principali
fenomeni di degrado ambientale, il Diritto internazionale e il Diritto
dell’Unione europea.
Per le Istituzioni UE si tratta di una competenza di acquisizione ab-
bastanza recente e, comunque, condizionata dalla sua natura concor-
rente (art. 4, par. 2, lett. e TFUE) e, quindi, nelle relative modalità d’eser-
cizio, dal principio di sussidiarietà oltre che da quello di proporzionalità
(art. 5 TUE). Una competenza che, peraltro, ha consentito il prodursi di
documenti normativi di grande importanza e, soprattutto, di notevole
“impatto” negli Stati membri.
Era, quindi, opportuno, sia sul piano scientico che sul piano di-
dattico, fare una riessione sullo “stato dell’arte” del Diritto dell’Unione
europea in materia ambientale e, quindi, organizzare un seminario sul
tema che – grazie anche alla sensibilità dimostrata dalla Direzione pro-
vinciale di Bari della Banca d’Italia – si è tenuto presso l’Università di
Bari il 19 aprile 2012.
La relazione introduttiva è stata adata ad uno dei maggiori cultori
di Diritto dell’Unione europea, il Prof. Bruno Nascimbene dell’Univer-

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA