Il potenziamento della Greater London Authority: una possibile soluzione alla English question?

AutorePamela Martino
Pagine279-296
PAMELA MARTINO
IL POTENZIAMENTO
DELLA GREATER LONDON AUTHORITY:
UNA POSSIBILE SOLUZIONE
ALLA ENGLISH QUESTION?
S: 1. La Greater London Authority tra riorganizzazione del governo locale
e riforma devolutiva. – 2. Il Greater London Authority Act 2007. – 3. La delu-
dente prova laburista alle elezioni del 2008. – 4. L’amministrazione londinese
nuovamente alla prova.
1. Il denso programma di riforme costituzionali del Governo laburista
britannico nel 1997 contemplava la riforma integrale del local governmen t,
ispirata al principio della separazione dei poteri e tradotta nel directly elec-
ted mayor model, ritenuto suscettibile di dotare il governo locale di una
solida leaders hip politica, di alimentare la democrazia locale, di rafforzare
l’accountabi lity del processo decisionale e di affrancare dalle dinamiche
partitiche la gestione dei servizi locali1. Si tratta di un modello articolato in
un’autorità esecutiva incaricata della pianificazione strategica locale e in
un consiglio variamente denominato che funge da sc rutiniser dell’attività
della prima. Nel quadro del complesso processo riformatore, il Governo
laburista ha optato per la riorganizzazione del governo metropolitano lon-
dinese come collante tra la riforma del governo locale e la prospettata rifor-
ma devolutiva.
La devoluzione della Grande Londra si colloca in un assetto fortemente
asimmetrico della devolution britannica2 e, benché il tentativo governativo
di riprodurre tale esperimento a livello regionale abbia deluso le aspettati-
1 M. H, S. L and G. S, More Than the Flower Show: Elected Mayors and
Democracy, London, 1997; G. S, The Reform of the Institutions of Local Representative
Democracy: Is There a Role for the Mayor-Council Model?, London, 1996.
2 A. T, «On devolution». Evoluzione e attuali sviluppi delle forme di autogoverno nell’or-
dinamento costituzionale britannico, in Le Regioni, 2000, 322 ss.; P. L, L’esperimento del-
la devolution nel Regno Unito: uno sconvolgimento dell’assetto costituzionale?, in Le Regioni,
2000, 375 ss.
280 Annali della Facoltà di Giurisprudenza di Taranto — Anno II
ve3, la nuova formula londinese funge da laboratorio di sperimentazione di
politiche di sviluppo, suscettibili di estendersi ad altre esperienze locali nel
Regno Unito tanto da indurre l’amministrazione centrale a proporne l’espor-
tazione in altri ampi agglomerati urbani.
Dall’abolizione del Greater London Council (GLC), disposta nel 1986
dal Governo Thatcher, la proposta di restituire alla capitale una vera e propria
autorità di governo è stata formulata dal Governo Blair che, insediatosi nel
1997, non intese creare un clone del GLC, ma un’autorità strategica in primo
luogo responsabile dell’erogazione del servizio pubblico, in secondo luogo
finalizzata ad agevolare la cooperazione con i boroughs e a favorire la forma-
zione di canali di partecipazione al processo decisionale: il progetto, poi re-
alizzatosi sulla scia dell’esperienza statunitense, era quello di istituire un’au-
torità dotata di un limitato potere esecutivo all’interno di un sistema
equilibrato di checks and balances.
La Greater London Authority (GLA) è stata istituita con il Greater Lon-
don Authority Act 1999 (GLA Act 1999): si tratta di un’autorità di governo
composta dal Sindaco, con funzioni esecutive, e da un’Assemblea formata da
25 membri, con funzioni di controllo, entrambi eletti direttamente dall’elet-
torato londinese, benché il primo con il supplementary vote system e il se-
condo con l’additional member system. La GLA è l’unica autorità strategica
nel Regno Unito con poteri, seppur limitati, connessi all’erogazione diretta
del servizio pubblico. Peraltro il Sindaco – responsabile dell’elaborazione e
dell’attuazione di strategie in settori quali trasporto, planning, sviluppo eco-
nomico, tutela dell’ambiente, polizia metropolitana, sanità e cultura (che non
necessitano di alcun avallo dell’Assemblea, incaricata unicamente della for-
mulazione di proposte) – esercita poteri di nomina dei functional bodies del
GLA Group, organismi che sovrintendono alle politiche nei settori su men-
zionati, ovvero il Transport for London (TfL), la London Development Agen-
cy (LDA), la Metropolitan Police Authority (MPA) e la London Fire and
Emergency Planning Authority (LFEPA)4 – nonché poteri di direzione
3 Con riguardo alle prospettive di regionalizzazione dell’Inghilterra e al naufragio del progetto
governativo si vedano: A. T, Dalla devolution classica alla regionalizzazione dell’Inghilterra.
I. Profili costituzionali, in Dir. pubbl. comp. eur., 2003, 121 ss.; I., Il Regional Assemblies (Prepa-
rations) Act 2003: una via referendaria verso la regionalizzazione dell’Inghilterra, in Dir. pubbl.
comp. eur., 2003, 1167 ss.; A. T, P. J and S. M, The North East Referendum Cam-
paign 2004: Issues and Turning Points, in Pol. Q., 2005, 488 ss.; R. H, The English Question,
in Publius, 2006, 37 ss.; S. P, Il regionalismo inglese: the dark side of devolution, Padova,
2008.
4 Il Transport for London (TfL), responsabile dei servizi di trasporto pubblico della capitale e
della manutenzione delle principali arterie stradali, è composto da un numero massimo di 15 mem-
bri nominati dal Sindaco anche tra i componenti della London Assembly (secondo la modifica ex
GLA Act 2007), ed è presieduto dal Sindaco o da un membro da quest’ultimo nominato. La London
Development Agency (LDA) è responsabile dello sviluppo economico della capitale ed elabora
sotto la supervisione del Sindaco una strategia di sviluppo che renda competitiva Londra nel pano-
rama europeo e mondiale: dei suoi 15 componenti, 8 sono nominati dal Sindaco; almeno 4 di questi
ultimi devono essere membri dell’Assembly o di London local authorities o del Common Council
della City of London. La Metropolitan Police Authority (MPA), che dirige l’apparato di sicurezza
della capitale, è composta da 23 membri, 12 dei quali nominati dal Sindaco tra i membri dell’As-

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA