L'osservatore e la teoria giuridica del novecento. Crisi di un paradigma

Autore:Guglielmo Siniscalchi
GUGLIELMO SINISCALCHI
L’OSSERVATORE E LA TEORIA GIURIDICA
DEL NOVECENTO. CRISI DI UN PARADIGMA
S: 1. Un paradigma in crisi – 2. Tre teorie: Ross, Hart, Searle. – 3. Deco-
dificazione senza “punti di vista”.
1. L’epistemologia giuridica del Novecento ha conosciuto solo un grande
protagonista: l’osservatore. Dai “punti di vista” di Herbert L.A. Hart ai “si-
stemi sociali” di Niklas Luhmann, passando per l’”ontologia sociale” di John
R. Searle e la “democrazia discorsiva” di Jürgen Habermas, l’osservatore è
stato l’agente epistemico privilegiato per la costruzione della teoria del dirit-
to del secolo scorso.
1.1. In queste pagine intendo mostrare come la figura dell’osservatore sia
un paradigma in crisi. Profondamente legato ad un modello “positivista” di
conoscenza, l’osservatore, con le sue lenti “fredde” e asettiche, è stato lo
strumento concettuale ideale per comprendere un diritto che aveva nel con-
cetto di ordinamento, inteso come sistema logico e “cristallino” di norme, il
suo punto focale. Ma l’irreversibile metamorfosi subita dal concetto di ordi-
namento in un mondo giuridico ormai “globalizzato”, ha finito per rendere
“opache” anche le lenti dell’osservatore. Ecco la mia domanda: è ancora
l’osservatore la figura giuridica ideale per schiudere punti di vista su un di-
ritto ormai de-terittorializzato e de-codificato?
1.2. La risposta alla domanda è costituita da due momenti teoretici: nel
primo ripercorro rapidamente tre figure “paradigmatiche” di osservatore nel-
la teoria giuridica del Novecento evidenziando il nesso inscindibile che lega
i concetti di osservatore ed ordinamento; nel secondo mostro come l’osser-
vatore sia una figura inadeguata per comprendere e spiegare le logiche di
ordinamenti giuridici in crisi d’identità. Attraverso una breve analisi di quel
fenomeno giuridico che Natalino Irti ha definito “età della decodificazione”,
dimostro come lo “sgretolarsi” dei confini degli ordinamenti finisca per tra-
volgere anche le prospettive epistemologiche dell’osservatore.
Iniziamo dall’analisi delle teorie dell’osservatore.

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA